Enciclopedia

ròcco, sm. (pl.-chi) Bastone pastorale degli arcivescovi. 
Rocco e i suoi fratelli Film drammatico, italiano (1960). Regia di Luchino Visconti. Interpreti: Alain Delon, Renato Salvatori, Annie Girardot, Claudia Cardinale, Claudia Mori. 
Ròcco, Alfrédo (Napoli 1875-Roma 1935) Politico e giurista, fu ministro della giustizia dal 1925 al 1932. A lui si deve il codice penale e di procedura penale (1930-1931). 
Rocha, Glaúber (Vitória da Conquesta 1939-Rio de Janeiro 1981) Regista cinematografico brasiliano. Diresse Il dio nero e il diavolo biondo (1964), Antonio das Mortes (1968) e A historia do Brazil (1975). 
Rochdale Città (207.000 ab.) della Gran Bretagna, in Inghilterra, nella contea metropolitana della Grande Manchester. 
Roche, Edward (Montpellier 1820-ivi 1883) Astronomo francese, elaborò una teoria (1843) che rimase a lungo alla base della spiegazione dei primi anelli di Saturno; prevede lo sgretolamento dei satelliti per effetto marea causato da forze gravitazionali che sarebbero più intense di quelle di coesione. 
Roche, Stephen (Irlanda 1959-) Ciclista famoso soprattutto per aver vinto nel 1987 il Tour de France, il Giro d'Italia e il campionato del mondo. Tra le altre vittorie, la Parigi-Nizza del 1981. 
Rochelle, La Città francese (76.000 ab.), capoluogo della Charente Maritime, posta in una insenatura sull'oceano Atlantico, è un importante centro peschereccio e commerciale. Conobbe il suo sviluppo nel XII sec., fu invasa più volte dagli inglesi e nel XVI sec. fu un'enclave ugonotta conquistata nel 1628 dal cardinale Richelieu, dopo quindici mesi d'assedio. 
Rochester Città (242.000 ab.) degli USA, nello stato di New York. 
rock, sm. invar. Genere musicale proveniente dalla locuzione inglese rock and roll (dondolare e rotolare) nato negli anni '50 dal rhythm and blues, musica da ballo popolare di origine afroamericana e dal country, musica popolare del West di origine bianca; è basato essenzialmente sull'improvvisazione ed è dotato di una notevole carica anticonformista e contestatrice dei valori tradizionali. Dal punto di vista musicale è evidente l'uso delle tecniche elettroniche e multimediali più recenti, oltre alla tendenza alla contaminazione dei generi musicali. In effetti il termine rock, poiché nell'immaginario contemporaneo assume le connotazioni positive che in periodi precedenti si indicavano con i termini moderno, giovane ecc., tende a essere non una definizione precisa, ma un'etichetta commerciale di facile collocazione sul mercato e un atteggiamento musicale nel quale confluiscono istanze diverse a volte non facilmente assimilabili. In sostanza, mentre inizialmente il fenomeno sembrava spontaneo e innovativo, oggi dà l'impressione di essere completamente assorbito nel circuito commerciale della musica controllato dai grandi nomi della distribuzione di massa. I grandi interpreti furono Bill Haley, Elvis Presley, Jerry Lee Lewis, Buddy Holly, tutti caratterizzati dalla loro presenza fisica e spettacolare che esprimeva anche l'irrequietezza dei giovani e si contrapponeva agli schemi classici della canzone americana. Il fenomeno è rimasto tipico della musica anglosassone e ha assunto diverse connotazioni a partire dagli anni '70 (Doors, Jimi Hendrix, Who, Led Zeppelin) fino ai giorni nostri (B. Springsteen, U2, Bon Jovi). 


Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)

Per contattare la redazione di Blia.it potete scrivere a: infoblia@gmail.com (attenzione, blia.it non ha nessun rapporto con banche, scuole o altri enti/aziende, i cui indirizzi sono visualizzati al solo scopo di rendere un servizio agli utenti del sito)