Novità del sito: Covid19 - Contagi in Italia divisi per regione, provincia e giorno

Enciclopedia

Salamàndridi Famiglia di Anfibi urodeli in cui, in genere, gli arti anteriori sono muniti di quattro dita e quelli posteriori di cinque. Hanno il palato con due file di denti longitudinali e occhi sporgenti provviste di palpebre. Gli individui adulti sono privi di branchie. 
salamandrìna, sf. Anfibio (noto anche come salamandrina dagli occhiali, Salamandrina terdigitata) della famiglia dei Salamandridi e dell'ordine degli Urodeli. Di colore nero e rosso, presenta due macchie frontali. Misura 10 cm di lunghezza. 
salamànna, sf. invar. Tipo di uva da tavola. 
salàme, sm. 1 Carne di maiale tritata, condita con spezie e insaccata. 2 Persona impacciata e goffa. ~ sciocco, tonto. 
salamelècco, sm. (pl.-chi) Saluto cerimonioso, ostentato. ~ riverenza. 
Salamìna Isola (23.000 ab.) della Grecia, nel mar Egeo, allo sbocco della baia di Eulesi. Il territorio collinare favorisce la coltivazione di olive, cereali, alberi da frutta e vigneti. Sviluppata anche la pesca (spugne e sardine) e l'allevamento ovino e caprino. Sede di una base navale. 
Salamìna di Cìpro Antica città sulla costa orientale dell'isola di Cipro, presso la foce del fiume Pedieo. Colonia greca della fine del II millennio raggiunse il massimo splendore nel V sec. a. C. Passò, nel 311, sotto il dominio dei Tolomei e in seguito sotto i romani. Più volte distrutta, nel 116 da una sanguinosa rivolta e nel IV sec. da due terremoti, fu ricostruita dall'imperatore Costanzo e infine definitivamente distrutta dagli arabi nel 648. Rimangono i resti, di età romana, di un anfiteatro, del foro, e del tempio di Zeus. 
salamìno, sm. Salame piccolo. 
Salammbô Romanzo di G. Flaubert (1862). 
salamòia, sf. Soluzione di acqua e sale da cucina utilizzata per la conservazione di alcuni cibi. 

Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)