Novità del sito: Cerca le coordinate geografiche su Google Maps

Enciclopedia

Sant'Ilàrio dèllo Iònio Comune in provincia di Reggio Calabria (1.565 ab., CAP 89040, TEL. 0964). 
Sant'Ilàrio d'Ènza Comune in provincia di Reggio Emilia (9.237 ab., CAP 42049, TEL. 0522). 
Santillana, Iņigo López de Mendoza, marchése di (Carrión de los Condes, Palencia 1398-Guadalajara 1458) Poeta spagnolo. Tra le opere Canzoniere (1449) e Serranillas (ca. 1450). 
santimònia, sf. 1 Santità, vita senza peccati. 2 Ipocrisia. 
santìno, sm. Piccola riproduzione dell'immagine di un santo. 
Santìppe Moglie di Socrate, dal quale ebbe tre figli. Sopportò pazientemente il marito filosofo e provvedette al sostentamento della famiglia. Nonostante ciò, i posteri la descrissero come donna insopportabile e noiosa, incapace di comprendere la grandezza e l'intelligenza del marito. Per antonomasia, è divenuta quindi il prototipo della moglie insopportabile e bisbetica. A lei s'ispirò Alfredo Panzini nel suo romanzo Santippe
Santìppo (V sec. a. C.) Politico ateniese, generale e padre di Pericle. Fu allontanato dalla città vittima dell'ostracismo nel 484, ma rientrò richiamato a causa della minaccia di Serse, che stava per invadere il territorio. Nel 479 a. C., in qualità di stratega, sconfisse la flotta persiana a Micale e conquistò Sesto. 
Santippo 
(III sec. a. C.) Mercenario spartano. Al servizio di Cartagine, ne riorganizzò l'esercito e nel 255 batté Attilio Regolo e lo fece prigioniero. Secondo la leggenda, fu tradito dagli stessi cartaginesi, che lo uccisero mentre era in viaggio. Forse servì anche Tolomeo Evergete. 
Sant'Ippòlito Comune in provincia di Pesaro (1.449 ab., CAP 61040, TEL. 0721). 
Säntis Monte (2.502 m) della Svizzera, tra i cantoni di Appenzelle e San Gallo. 
Santìssima Annunziàta, basìlica della Chiesa di Firenze. Originariamente (XIII sec.) era un modesto oratorio che giunse ad assumere l'attuale aspetto a seguito di successivi ampliamenti che apportarono la tribuna circolare e le cappelle, opera di Michelozzo e Leon Battista Alberti. Successivamente il chiostro venne esteso alla facciata completa. Verso l'interno si accede al chiostrino dei voti, con splendidi affreschi dei secoli XV e XVI (Rosso Fiorentino, Jacopo Pontormo, Franciabigio, Andrea del Sarto, Alessio Baldovinetti, Cosimo Rosselli) e un bassorilievo di Michelozzo (Madonna con bambino). L'interno della basilica custodisce, tra l'altro, la cappella dell'Annunziata, un affresco del XIV sec. (Annunciazione), affreschi di Andrea del Sarto, di Andrea del Castagno e quadri del Perugino. Tra gli altri autori si ricordano il Giambologna e Baccio Bandinelli. 

 

Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)