Novità del sito: Mappe antiche

Enciclopedia

Àsti Città del Piemonte (74.000 ab., CAP 14100, TEL. 0141), capoluogo dell'omonima provincia, sulla riva sinistra del Tanaro, nella pianura compresa tra il fiume e le ultime propaggini delle colline del Monferrato. È centro di commercio di prodotti agricoli (cereali, ortaggi, uva) e sede di industrie enologiche (importante la produzione di spumante), meccaniche, tessili, cartarie. Conserva monumenti di epoca romanica e gotica, tra cui il battistero, la cattedrale e la collegiata di San Secondo. Le sue origini sono, con tutta probabilità, liguri; fu poi municipio romano, ducato longobardo e comune. Fu proprietà dei marchesi del Monferrato, dei Visconti, degli Orléans, per passare ai Savoia nel 1575. 
Provincia di Asti 
È la meno estesa delle province piemontesi (1.511 km2, 210.000 ab.). Dominata dai rilievi collinari del Monferrato (divise in due dal corso del Tanaro), si estende tra le Langhe a sud e le colline del Po a nord. Il settore di specializzazione agricolo è quello della vite, con produzione di vini pregiati (nebiolo, barbera, moscato, freisa, grignolino e barbaresco). Diffuso l'allevamento bovino; sviluppate le industrie tessili. 
Àsti, Adriàna (Milano 1933-) Attrice teatrale e cinematografica. Interpretò Rocco e i suoi fratelli (1960), Ti ho sposato per allegria (1964), Come tu mi vuoi (1980), Trovarsi (1981) e per la televisione La famiglia Ricordi (1995). 
Astìàge (sec. VI a. C.) Ultimo re di Media. Venne battuto dal nipote, futuro Ciro il Grande, a Pasargade. Questi annetté in seguito la Media alla Persia. 
Astianàtte Figlio di Ettore e Andromaca. Ulisse lo scaraventò dalle mura di Troia. 
astiàno, agg. e sm. Piano medio del Pliocene compreso tra il piacenziano e il calabriano. 
àstice, sm. Crostaceo (Homarus gammarus) della famiglia dei Nefropsidi e dell'ordine dei Decapodi. Vive in profondità attaccato alle rocce, procurandosi il cibo di notte. 
asticèlla, sf. Nell'atletica leggera, l'asta che deve essere superata dai saltatori di salto in alto. Di legno o metallo e di lunghezza che varia da 3,64 a 4 m, viene posta orizzontalmente su due ritti che distano tra di loro da 3,66 a 4,02 m. 
astigiàno, agg. e sm. agg. Relativo ad Asti. 
sm. 1 Abitante o nativo di Asti. 2 Appellativo dato a Vittorio Alfieri. 3 Moneta d'argento coniata ad Asti dal XII al XIV sec. 
astigmàtico, agg. e sm. 1 Che presenta astigmatismo, affetto da astigmatismo. 2 Che serve per correggere l'astigmatismo. 
astigmatìsmo, sm. Difetto di curvatura della cornea che causa un'imprecisa messa a fuoco dell'immagine. 

 

Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)