Novità del sito: Cerca le coordinate geografiche su Google Maps

sentóre, sm. 1 Indizio. ~ segnale, indice. 2 Profumo. ~ odore, aroma. 
sènza, cong. e prep. cong. Non. 
prep. impr. 1 In assenza, escluso. <> con. 2. Oltre a. doveva avere ancora qualcosa da lui, senza ciò che già aveva ricevuto
Senza famiglia Romanzo di H. Malot (1878). 
Senza tetto né legge Film drammatico, francese (1985). Regia di Agne's Varda. Interpreti: Sandrine Bonnaire, Macha Méril, Stephane Freiss. Titolo originale: Sans toit ni loi 
Senza via di scampo Film thriller, americano (1987). Regia di Roger Donaldson. Interpreti: Kevin Costner, Gene Hackman, Sean Young. Titolo originale: No Way Out 
senzadìo, sm. e sf. invar. 1 Ateo, chi non ha alcuna fede. 2 Chi non ha moralità. 
senzapàtria, sm. e sf. invar. 1 Apolide. 2 Colui che rifiuta la propria patria. 
senzatétto, sm. e sf. invar. 1 Chi non ha fissa dimora. 2 Chi è sfollato in seguito a calamità naturali. 
senziènte, agg. e sm. agg. Che è dotato di sensibilità. 
sm. Chi è dotato di sensibilità. 
Seoni Città (54.000 ab.) dell'India, nello stato di Madhya Pradesh. Capoluogo del distretto omonimo. 
Seoni Città (54.000 ab.) dell'India, nello stato di Madhya Pradesh. Capoluogo del distretto omonimo. 
sèpalo, sm. Ognuno degli elementi derivanti dalla trasformazione di una foglia che compongono il calice. 
separàbile, agg. Che può essere diviso, separato. 
separàre, v. v. tr. 1 Dividere, disunire, allontanare. <> congiungere, giuntare. 2 Distinguere. non riusciva a separare i due concetti. 3 Far da confine. 4 Essere elemento di contrasto. opposte idee politiche separano quei due
v. rifl. Dividersi, lasciarsi interrompendo un rapporto iniziato tempo prima. non voleva separarsi da lei, almeno non senza avere una spiegazione esauriente e valida
separataménte, avv. Singolarmente, senza legame. 
separatézza, sf. L'essere separato, diviso. 
separatìsmo, sm. 1 Tendenza ad allontanarsi, staccarsi da un'autorità centralizzata. ~ autarchia, autonomia. 2 Movimento che vuole costituire l'organizzazione di un nuovo stato, indipendente da quello di cui originariamente era parte. 
Separatismo siciliano 
Movimento nato in Sicilia verso la fine del regime fascista durante la seconda guerra mondiale e che intendeva fare dell'isola uno stato indipendente dall'Italia; alcuni esponenti proponevano anche l'associazione dell'isola agli Stati Uniti. A capo del Movimento per l'indipendenza della Sicilia (MIS) erano Aprile e Varvaro che organizzarono un esercito di volontari per l'indipendenza siciliana, al quale aderirono anche banditi comuni e mafiosi (bande armate di Salvatore Giuliano); il movimento che era caratterizzato da un acceso anticomunismo e da una ostilità ai movimenti sindacali, ottenne un certo seguito di massa e svolse una funzione di raccordo tra la vecchia e la nova classe dirigente. Nel 1948 tale movimento perse ogni seguito dopo la concessione dello statuto regionale alla Sicilia (1946) e l'affermazione di un nuovo blocco storico. 
separatìsta, agg., sm. e sf. (pl. m.-i) agg. Relativo al separatismo. 
sm. e sf. Sostenitore del separatismo. 
separatìstico, agg. (pl. m.-ci) Che riguarda il separatismo. 
separàto, agg. 1 Disgiunto, staccato. 2 Allontanato, isolato. in separata sede, in privato. 3 Che non convive più con il coniuge. erano separati ormai da più di due anni
<< indice >>

 

Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)