Novità del sito: Cerca le coordinate geografiche su Google Maps

Enciclopedia

teogònico, agg.(pl. m.-ci) Relativo alla teogonia. 
TeòloComune in provincia di Padova (7.715 ab., CAP 35037, TEL. 049). 
teologàle, agg.Riguardante la teologia. 
teologìa, sf. solo sing.Studio di tutto ciò che è relativo a Dio. La teologia in questo senso generale è applicabile a tutte le religioni e a tutti i Paesi. Tuttavia, occorre precisare che la teologia intesa come ricerca della verità e perciò come sviluppo ed evoluzione dei metodi di ricerca in relazione allo stato delle conoscenze è individuabile solo nel mondo occidentale. Le ferite di circa due secoli di guerre di religione hanno convinto sia la chiesa sia gli stati che nessuna verità può essere imposta con le armi. La filosofia aristotelica fece coincidere la teologia con la metafisica e tale concezione fu dominante fino al XVII sec. Successivamente si operò una distinzione tra la teologia vista come scienza che studia la natura per arrivare alla conoscenza di Dio, e la teologia propriamente religiosa che pone alla base della conoscenza divina la rivelazione. Nella teologia cristiana fondamentale è lo studio dei testi dell'Antico e Nuovo Testamento, in particolare del Vangelo e delle lettere di San Giovanni e di quelle di San Paolo. Negli stessi Vangeli sinottici (Matteo, Marco, Luca) è presente una serie di problemi teologici come il rapporto tra ebrei e cristiani, il rapporto del cristiano verso l'autorità romana, la persona di Cristo ecc. Le posizioni di contrasto assunte nei confronti delle concezioni pagane ed ereticali (gnosticismo, manicheismo, arianesimo, nestorianismo, monofisismo, pelagianesimo ecc.) portarono a un riassetto più sistematico e organico delle riflessioni teologiche precedenti. San Tommaso d'Aquino (1221-1274) con la sua opera riuscì a trovare la possibilità di convivenza del pensiero cristiano e della speculazione filosofica, insieme operanti nella ricerca della verità. Secondo San Tommaso la filosofia, ovviamente ferma al di qua della verità rilevata, viene ritenuta in grado di raggiungere risultati conoscitivi certi per tutto ciò che concerne la sfera naturale; da parte sua, la teologia, che ha il compito di illustrare e dimostrare le verità rivelate, può valersi del metodo filosofico. Come applicazione della sua tesi, nella Summa theologiae vengono elencate cinque dimostrazioni che dall'analisi del mondo reale risalgono a Dio: atto puro, causa prima, essere necessario, essere perfettissimo, entità intelligente. I diversi contenuti della speculazione teologica hanno comportato la nascita di distinzioni all'interno di essa, da quella dogmatica, alla pastorale, dalla morale all'ascetica e biblica ecc. Oggi, tuttavia, questo tipo di suddivisioni sono passate in seconda linea di fronte ai problemi nuovi che si affacciano alla teologia contemporanea, quali l'attenzione alle scienze umane, alle ricerche comparative, alle specificità delle diverse culture, alle religioni esistenti nel mondo, il rapporto con gli altri monoteismi. Gli scambi con le altre scienze umane hanno portato nel concilio Vaticano II a una rinnovata riflessione sui contenuti e significati della chiesa, sul primato della chiesa di Roma e sulla collegialità episcopale. 
teologicaménte, avv.Dal punto di vista della teologia. 
teològico, agg.(pl.-ci) Riguardante la teologia. 
teologìsmo, sm.Eccesso di uso delle formule e delle discussioni teologiche. 
teologizzàre, v. intr.Discutere, speculare secondo i criteri della teologia. 
teòlogo, sm.(pl.-gi) Chi studia la teologia. 
teopaschìsmo, sm.Dottrina cristiana a tendenza eretica che proclama che Cristo ha sofferto come Dio. 

 

Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)