Novità del sito: Cerca le coordinate geografiche su Google Maps

tùrpe, agg. 1 Ripugnante, vergognoso. 2 Scurrile, osceno. ~ sconcio. 
turpilòquio, sm. (pl-oqui) Il parlare con termini scurrili, sconci. ~ trivialità, volgarità. 
turpitùdine, sf. 1 L'essere turpe. 2 Oscenità, scurrilità. 
Turquino, Pico La vetta (1.974 m) più elevata dell'isola di Cuba, nella Sierra Maestra. 
Tùrri Comune in provincia di Cagliari (572 ab., CAP 09050, TEL. 0783). 
Turriàco Comune in provincia di Gorizia (2.163 ab., CAP 34070, TEL. 0481). 
Turritèllidi Famiglia di Molluschi Gasteropodi mesogasteropodi con conchiglia turricolata e madreperlacea. Si trovano soprattutto nei mari caldi. 
turrìto, agg. Che è cinto di torri. 
Turrivalignàni Comune in provincia di Pescara (902 ab., CAP 65020, TEL. 085). 
Tùrsi Comune in provincia di Matera (6.003 ab., CAP 75028, TEL. 0835). 
TUS Sigla di Tasso Ufficiale di Sconto. 
Tùsa Comune in provincia di Messina (3.630 ab., CAP 98079, TEL. 0921). 
Tuscània Comune in provincia di Viterbo (7.721 ab., CAP 01017, TEL. 0761). 
tuscànico, agg. (pl. m.-ci) Di stile di derivazione etrusca.  Ordine —: 
Tùscolo Antica città latina sui colli Albani, presso l'odierna Frascati. Diventata municipio romano nel 340 a. C., divenne il luogo di soggiorno preferito della nobiltà romana. 
Conti di Tuscolo 
Famiglia patrizia romana che dominò Roma nell'XI sec., il cui nome deriva dall'omonima città. Appoggiati dal partito imperiale, vinsero il conflitto per il controllo dell'elezione del pontefice. Divennero papi Teofilatto (Benedetto VIII), Romano (Giovanni XIX) e Teofilatto, figlio di Alberico (Benedetto IX). Il loro potere ebbe un declino a partire dal sinodo di Sutri (1046) ed ebbe termine con la distruzione del castello di Tuscolo da parte dei romani (1191). 
Tusculanae disputationes Opera di filosofia di M. T. Cicerone (45-44 a. C.). 
Tushingam, Rita (Liverpool 1942-) Attrice inglese. Esponente del teatro degli arrabbiati, recitò al Royal Court di Londra. Passata al cinema, interpretò Il dottor Zivago (1965), La ragazza dagli occhi verdi (1964), Ragazzo di borgata (1976), La morte non sa leggere (1987). 
tùssor, sm. invar. Tessuto ricavato dai bozzoli del baco da seta selvatico. 
tùta, sf. 1 Indumento in unico pezzo indossato dagli operai per svolgere particolari lavori manuali, per evitare di sporcarsi gli abiti normali. senza la tuta di lavoro, non gli permettevano di entrare in fabbrica. 2 Indumento utilizzato dagli sportivi che permette una certa agilità nei movimenti. tuta ginnica. 3 Indumento che serve per protezione, in generale. tuta spaziale, tuta antiradiazioni
tùta, sf. 1 Indumento in unico pezzo indossato dagli operai per svolgere particolari lavori manuali, per evitare di sporcarsi gli abiti normali. senza la tuta di lavoro, non gli permettevano di entrare in fabbrica. 2 Indumento utilizzato dagli sportivi che permette una certa agilità nei movimenti. tuta ginnica. 3 Indumento che serve per protezione, in generale. tuta spaziale, tuta antiradiazioni
<< indice >>

 

Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)