Enciclopedia

ùgro-fìnnico, o ugrofìnnico, agg. e sm. (pl. m.-ci) agg. Che concerne un gruppo di popoli originario della Russia del nord. 
sm. 1 Appartenente alle popolazioni ugro-finniche. 2 Gruppo di lingue della famiglia uralica. 
Gruppo linguistico appartenente alla famiglia delle lingue uralo-altaiche, che si suddivide in cinque rami: il balto-finnico, comprendente il finnico e il finlandese, il lappone, il permiano, costituito dal sirieno e dal voltiaco, il ramo del Volga, formato dal ceremisso e dal mordvino e l'ugrico, comprendente l'ungherese, l'ostiaco e il vogulo. Sono lingue agglutinanti, caratterizzate, dal punto di vista fonetico, da armonia vocalica e dall'accentazione della prima sillaba. 
uguagliànza, sf. 1 L'essere uguale. 2 Condizione per cui tutti gli uomini sono considerati uguali. 3 Proprietà di più cose di essere uguali. ~ identità. <> difformità. 4 Parità, equilibrio. ~ corrispondenza. <> sproporzione. 5 Uniformità. ~ omogeneità. 6 Relazione matematica tra enti che godono delle stesse proprietà. 
uguagliàre, v. v. tr. 1 Rendere uguali due o più cose. ~ equiparare. 2 Giudicare uguale. ~ paragonare. 3 Rendere uniforme; lisciare, pianeggiare. ~ spianare. 4 Con riferimento a un grado, raggiungere. uguagliare un primato sportivo, ottenere lo stesso risultato. 
v. intr. pron. Essere o divenire uguale o uguali. ~ identificarsi. <> diversificarsi. i risultati conseguiti non si uguagliavano
v. rifl. Mettersi alla pari. ~ paragonarsi. 
uguagliatóre, agg. e sm. (f.-trìce) Che, chi uguaglia. 
uguàle, agg., avv., sm. e sf. agg. 1 Che non differisce in nulla. ~ identico. <> diverso. uguali come gocce d'acqua, identici. 2 Uniforme. ~ omogeneo. <> difforme. 3 Coerente. aveva pensieri sempre uguali. 4 Che non muta al variare delle situazioni. ~ costante. <> vario. 5 Che mantiene le stesse caratteristiche. 6 Liscio. ~ piano. 7 Di figure geometriche che sovrapposte coincidono. 
avv. Allo stesso modo. 
sm. e sf. 1 Chi appartiene alla stessa classe o grado sociale. 2 Indica indifferenza. 
uguàle, agg., avv., sm. e sf. agg. 1 Che non differisce in nulla. ~ identico. <> diverso. uguali come gocce d'acqua, identici. 2 Uniforme. ~ omogeneo. <> difforme. 3 Coerente. aveva pensieri sempre uguali. 4 Che non muta al variare delle situazioni. ~ costante. <> vario. 5 Che mantiene le stesse caratteristiche. 6 Liscio. ~ piano. 7 Di figure geometriche che sovrapposte coincidono. 
avv. Allo stesso modo. 
sm. e sf. 1 Chi appartiene alla stessa classe o grado sociale. 2 Indica indifferenza. 
uguàle, agg., avv., sm. e sf. agg. 1 Che non differisce in nulla. ~ identico. <> diverso. uguali come gocce d'acqua, identici. 2 Uniforme. ~ omogeneo. <> difforme. 3 Coerente. aveva pensieri sempre uguali. 4 Che non muta al variare delle situazioni. ~ costante. <> vario. 5 Che mantiene le stesse caratteristiche. 6 Liscio. ~ piano. 7 Di figure geometriche che sovrapposte coincidono. 
avv. Allo stesso modo. 
sm. e sf. 1 Chi appartiene alla stessa classe o grado sociale. 2 Indica indifferenza. 
ugualménte, avv. 1 In modo uguale, nella stessa misura. ~ parimenti, analogamente. <> diversamente. 2 Malgrado tutto. ~ ciononostante. 3 In modo uniforme. 4 Indifferentemente. ~ imparzialmente. 
Uguccióne délla Faggiuòla (Massa Trabaria ca. 1250-Vicenza 1319) Condottiero. Fu signore di Arezzo, Pisa e Lucca. Capo dei ghibellini toscani e vicario di Enrico VII, sconfisse i guelfi a Montecatini. 
uh, inter. Esclamazione di meraviglia, disgusto, dolore ecc. 

Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)