Enciclopedia

Ulan-Bator Città (575.000 ab.), capitale della Mongolia, sul fiume Tola, a 1.326 m di altitudine nel deserto dei Gobi. È divisa in tre settori: a ovest la città sacra, a est i quartieri commerciali e al centro l'antica città cinese. Principale centro commerciale, culturale ed economico del paese. Reti stradali e ferroviarie la collegano alla Russia e alla Cina. Le principali industrie sono quelle meccaniche, tessili, alimentari, del vetro, del legno, chimiche e del cemento. Sede di un'università. 
ulàno, sm. Soldato di cavalleria munito di lancia tipico dell'esercito polacco. 
Ulanova, Galina (San Pietroburgo 1910-Mosca 1998) Ballerina e coreografa russa. Fu una grandissima interprete del balletto classico. 
Ulan-Ude Città (353.000 ab.) della Russia, sul fiume Uda. Capoluogo della repubblica autonoma dei Buriati. 
Ulàssai Comune in provincia di Nuoro (1.732 ab., CAP 08040, TEL. 0782). 
Ulbricht, Walter (Lipsia 1893-Berlino 1973) Politico tedesco. In contrasto con il nazismo, fuggì in URSS, dove dal 1946 al 1971 fu segretario del Partito socialista unificato. Rientrato in patria, dal 1960 al 1973 fu capo di stato della RDT. 
ùlcera, sf. 1 In medicina indica una lesione circoscritta di dimensioni variabili di un tessuto, con tendenza alla cronicizzazione per mancanza di cicatrizzazione che porta a un'estensione e a una penetrazione in profondità della stessa. ~ piaga. 2 Intima pena. ~ dolore. 
ulcerànte, agg. Che provoca ulcerazione. ~ ulcerativo. 
ulceràre, v. v. tr. Produrre ulcerazione. ~ piagare. 
v. intr. Divenire ulcera. 
v. intr. pron. Essere leso da ulcera. 
ulceratìvo, agg. 1 Di ulcera; di ulcerazione. 2 Che provoca ulcera o ulcerazione. ~ ulcerante. 

Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)