Enciclopedia

usignòlo, sm. Uccello (Luscinia megarhyncos) della famiglia dei Turdidi e dell'ordine dei Passeriformi. Di colore marrone nelle parti superiori e più chiaro in quelle inferiori, vive nei boschi dell'Eurasia e dell'Africa nordoccidentale. Emette un canto armonioso, specialmente di notte, nel periodo degli amori che si conclude verso il mese di giugno dopo aver portato a termine l'allevamento della prole. Ha dimensioni simili a quelle del pettirosso, ma corpo più slanciato, ali più lunghe, becco più grande e bruno come le zampe. Durante il giorno vive sul terreno per procurarsi il cibo che è costituito da piccoli insetti, bacche, ribes e sambuco. I nidi vengono costruiti, solitamente, nei cespugli e le femmine depongono da quattro a sei uova che schiudono dopo quindici giorni di incubazione. In Europa l'usignolo comune è sostituito dall'usignolo maggiore (Luscinia luscinia), più lungo e dal canto più profondo e risonante. 
Usignolo della chiesa cattolica, L' Opera di poesia di P. P. Pasolini (1958). 
Usignolo dell'imperatore, L' Favola contenuta in Fiabe¤ ¤di H. Ch. Andersen (1835-1872). 
Usignolo di Wittenberg, L' Opera di poesia di H. Sachs (1523). 
Usignolo di Wittenberg, L' 
Dramma di A. Strindberg (1904). 
Ùsini Comune in provincia di Sassari (3.625 ab., CAP 07049, TEL. 079). 
usitàto, agg. Che è usato frequentemente. ~ consueto. <> desueto. 
USL Sigla di Unità Sanitaria Locale. 
Usmàte Velàte Comune in provincia di Milano (6.858 ab., CAP 20040, TEL. 039). 
usnèa, sf. Genere di Licheni con tallo pendente a forma di arboscello con ramificazioni sottili. Appartiene alla famiglia delle Usneacee. 
ùso, agg. e sm. agg. Abituato. ~ solito, avvezzo. 
sm. 1 L'usare qualcosa. 2 Il modo in cui si usa; applicazione, utilizzazione. ~ impiego. 3 Possibilità di usare qualcosa. 4 Modo consueto di comportarsi relativo a un tempo, a un luogo o a un determinato gruppo, a una categoria; usanza, consuetudine, tradizione. ~ costume, abitudine. 5 Diritto reale minore di godimento della cosa altrui, che attribuisce al titolare una facoltà di usarne limitatamente ai bisogni suoi e della sua famiglia. 6 Senso, accezione. ~ significato. 7 Pratica costante. ~ esercizio. 8 Moda. ~ voga. 9 Cerimonia. ~ rituale. 10 Familiarità. ~ dimestichezza. 

Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)