Blia.it NON utilizza cookie proprietari (v. informativa)
Blia.it

Menu

Oggi è domenica 22 gennaio 2017, il sole sorge (a Roma ¹) alle ore 7 e 30 minuti e tramonta alle ore 17 e 12 minuti (almanacco di domani e l'archivio)

 Le prime pagine dei quotidiani 
CORRIERE DELLA SERA, GIORNALE, MESSAGGERO, REPUBBLICA, SOLE 24 ORE, STAMPA, UNITA`, del giorno 22/01 del 2011 2012 2013

 Un piatto al giorno (dal Televideo RAI) 
Enrico Pezzotti FAGOTTELLI ARROSTITI DI MAIALINO ALLE SPEZIE CON SALSA DI FAGIOLI Ingredienti per 4 persone: Per la pasta: 500g di farina 0, 150g acqua calda, 2g sale. Per il ripieno: 200g di polpa di spalla di maialino macinata, zenzero, salsa di soia, cipollotto fresco, aglio, misto di spezie (cardamomo, anice stellato, cumino, curcuma, paprika), pepe, 200g di fagioli di Colle di Tora ("Fagiolo a Pisello" bianco, tondo, buccia fine, consistenza pastosa), carote, cipolle, sedano, olio di sesamo. Fase 1. Impastate velocemente le farine fino a rendere l'impasto elastico. Copritelo con la pellicola e fatelo riposare per un'ora in frigo. 578 Cucina 1/4
 Cinque voci scelti a caso dall'enciclopedia 

bambagióna, sf. Nome comune dell'Holcus lanatus, una graminacea perenne caratterizzata dall'avere gli organi vegetativi coperti di peluria. 
Lealtà, ìsole Arcipelago (13.000 ab.) della Nuova Caledonia, nell'oceano Pacifico sudoccidentale. 
Pestèlli, Lèo (Torino 1906-1976) Narratore. Tra le opere Racconto grammaticale (1967) e Parlare italiano (saggio, 1962). 
Rìva, Gìgi (Leggiuno 1944-) Calciatore del Cagliari. Nel 1970 vinse lo scudetto. Giocò quarantadue partite in nazionale. 
jazz, sm. invar. Genere musicale sviluppato verso la fine del XIX sec. a New Orleans negli USA a opera di musicisti neri americani, i quali rielaborarono il patrimonio musicale folcloristico afro-americano, costituito da blues, spirituals, gospels (canti religiosi cristiani); work songs (canti di lavoro) e ragtime (tempo lacerato). Il primo periodo fu caratterizzato da bande come la Original Dixieland Jazz Band (la notorietà della banda fece sì che il termine dixieland passasse a indicare il jazz di New Orleans). A partire dal 1917 Chicago divenne il centro di richiamo dei maggiori musicisti jazz, tra cui King Oliver, Sidney Bechet, Louis Armstrong, i fratelli Dodds, Duke Ellington, Gertrude Ma Rainey e Bessie Smith. A questo periodo, detto anche dell'hot jazz, risale l'uso di strumenti come pianoforte, contrabbasso e banjo e l'abbandono dell'improvvisazione. A questo periodo risale anche la formazione delle prime grandi orchestre (Duke Ellington, Fletcher Anderson), basate sul talento di solisti del calibro di Ella Fitzgerald, C. Hawkins e L. Young. Il jazz si diffuse anche in Europa e divenne un importante fenomeno culturale. Nel 1935 Benny Goodman portò alla ribalta uno stile jazzistico più dolce e raffinato, lo swing, al quale succedette il bebop, ideato dal trombettista Dizzie Gillespie e dal sassofonista Charlie Parker, dallo stile colto ed elegante. Si ebbero successivamente il cool jazz (Lennie Tristano, Woody Hermann, Dave Brucker e Gerry Mulligan), ideato da musicisti bianchi, l'hard bop (S. Rollins, A. Blakey), il funk jazz (Miles Davis, Sonny Rollins) e il free jazz (Sun Ra, Ornette Coleman, Eric Dolphy, Albert Ayler, Art Ensamble of Chicago, C. Taylor), che rivalutò l'improvvisazione collettiva e sostenne la volontà di emanciparsi totalmente dalla cultura dei bianchi e fu caratterizzato da originali e complesse sequenze ritmiche. In Italia, come in altri Paesi europei, i primi contatti con il jazz avvennero durante la prima guerra mondiale e il termine jazz fu tradotto come musica sincopata. Tra le prime orchestre costituite intorno al 1920, la Syncopated Orchestra di A. Agazzi e la Ambassador's Jazz band di C. Benzi. Tra i musicisti jazz attivi negli anni '30, pur con tutti i vincoli imposti dal regime fascista, sono da ricordare M. Ortuso, chitarrista di origine statunitense, P. Barzizza, direttore d'orchestra, e G. Kramer, solista di fisarmonica e compositore. Subito dopo la guerra vennero fondate la Roman New Orleans Jazz Band (1949) a Roma e la Original Lambro Jazz Band (1950) e la Milan College Jazz Society (1952) a Milano. Inoltre, a Milano iniziò le pubblicazioni la rivista Musica Jazz diretta da G. Testoni. Nonostante queste e altre iniziative, il jazz è rimasto un fenomeno quasi totalmente americano. Naturalmente i modi della musica jazz non mancano di influenzare la cultura musicale italiana. 

  Un Comune a caso (elenco dei comuni)  
Sale Marasino, Comune della provincia di Brescia nella regione Lombardia. Ha una superficie di 16.32 chilometri quadrati e 3370 abitanti (censimento 2011). L'abitato in cui si trova il municipio ha un'altitudine di 200 metri, l'altitudine minima del territorio comunale è di 185 metri, mentre la massima è di 1391 metri. I Gradi Giorno in questo Comune sono 2497, la zona climatica è la E. La provincia di Brescia ha una popolazione di 1242923 abitanti ed è composta da 206 comuni. Le coordinate geografiche del Comune sono 45°43'3"N 10°6'42"E (Google Map).
A Sale Marasino, in questo periodo, il sole albeggia alle ore 7:51 e tramonta alle ore 17:11 (ora solare).


¹ gli orari di alba e tramonto delle maggiori città italiane li puoi trovare alla pagina calendario solare, quelli della tua città li trovi alla pagina dei comuni.