Blia.it NON utilizza cookie proprietari (v. informativa)
Blia.it


Oggi è martedì 7 aprile 2017, il sole sorge (a Roma *) alle ore 5 e 41 minuti e tramonta alle ore 18 e 42 minuti (l'almanacco di domani lo trovate qui, l'archivio invece è qui)

Ricorrenze (da Wikipedia)

Nati

Le prime pagine dei quotidiani CORRIERE DELLA SERA, GIORNALE, MESSAGGERO, REPUBBLICA, SOLE 24 ORE, STAMPA, UNITA`, del giorno 07/04 del 2010 2011 2013

Un piatto al giorno (dal Televideo RAI)

* * SARDE AMMOLICATE Dosi per 4: 700g di sarde, 150g di pangrattato, prezzemolo,origano fresco, mentuccia, aglio, pecorino grattugiato, olio e.v. d'oliva, sale, pepe. Squamare le sarde,privarle della testa, eviscerarle e togliere la lisca centrale. Preparare un composto con pangrattato, pecorino, prezzemolo, aglio tritato, sale e pepe. Mettere le sarde in una pirofila, salarle, oliarle, cospargerle con il composto ed altro olio. Infornare a 180°C per 20'. pagina=578">578 Cucina pagina=580">580 Sapori ritrovati

Cinque voci scelti a caso dall'enciclopedia


battènte, agg. e sm.agg. 1 Che batte. risposta a tamburo battente, senza la minima esitazione. 2 Martellante, scrosciante. ~ incessante. 
sm. 1 Ciascuna delle due metà di una finestra o di una porta. ~ anta. chiudere i battenti, cessare un'attività. 2 Martelletto che rintocca le ore negli orologi con soneria. 
Graziàno, Flàvio (Sirmio 359-Lione 383) Figlio di Valentiniano I, gli succedette come imperatore romano d'occidente nel 375 insieme al fratellastro Valentiniano II. Influenzato da Sant'Ambrogio, accentuò la politica antipagana. 
ORL Sigla di Otorinolaringoiatria. 
Parte sbagliata, La Racconto di A. Wilson (1949). 
Sahara occidentàle Regione dell'Africa occidentale, sull'Atlantico; confina con il Marocco, a nord, l'Algeria, a est, la Mauritania, a sud. 
Il territorio è rivendicato dal Marocco, ma nel 1976 la sua sovranità venne contestata dal Fronte popolare di liberazione del Saguiat el Hamra e del Rio de Oro, che proclamò, la repubblica araba Saharawi, con governo in esilio, e intraprese una lotta armata per la liberazione. Incerto è anche il riconoscimento internazionale, ostacolato dell'effettiva difficoltà di individuare un vero e proprio stato, visto che la scarsa popolazione è sparsa su un territorio desertico vastissimo. 
Il territorio è costituito essenzialmente da una vasta zona pianeggiante, che dalla costa si spinge verso l'interno e si eleva fino ai 500 m nel settore orientale: il paesaggio è tipicamente desertico e presenta numerosi uidian generalmente asciutti, come il Saguia el Hamra, con l'Uad El Jat, suo tributario, e l'Uad Atui. 
Assai limitate sono le aree coltivabili: esse producono cereali e palme nelle oasi. 
Diffusa è la pastorizia nomade (cammelli, capre e pecore). 
Notevoli sono i giacimenti di fosfati e il sale viene prodotto nelle saline di Dakhla. 
Capoluogo della regione è El-Aaiùn (25.000 abitanti). 

indice

* gli orari di alba e tramonto di altre città li puoi trovare alla pagina calendario solare