Blia.it NON utilizza cookie proprietari (v. informativa)
Blia.it

more uxorio, loc. avv. e agg. invar. Si usa per indicare la condizione di due persone di sesso diverso che convivono senza essere sposate. 
Moreau, Gustave (Parigi 1826-1898) Pittore francese. Tra le opere Orfeo (1865, Parigi, Louvre), Salomè (ca. 1870, Parigi, Museo Gustave Moreau) e L'Apparizione (1876, Parigi, Museo Gustave Moreau). 
Moreau, Jeanne (Parigi 1928-) Attrice teatrale e cinematografica francese. Dopo alcuni anni di esperienze teatrali (Comédie Française e Théâtre National Populaire), interpretò Les amants (1958) di Louis Malle, che fu il suo primo successo, Relazioni pericolose di Roger Vadim, Jules e Jim (1961) di F. Truffault, Diario di una cameriera (1964) di Luis Buñuel, La sposa in nero (1968) e Querelle de Brest (1982). Nel 1992 è stata premiata con il Leone d'oro alla mostra del cinema di Venezia. 
Moreau, Jean-Victor-Marie (Morlaix 1763-Lahn 1813) Militare francese. Alla guida delle armate rivoluzionarie appoggiò il colpo di stato di Napoleone. Nel 1800 sconfisse gli austriaci a Hohenlinden, ma nel 1804 dovette espatriare poiché aveva aderito alla cospirazione realista di Cadoudal. 
Morelia Città (428.000 ab.) del Messico, capitale dello stato di Michoac´n. 
Morèlli, Doménico (Napoli 1823-1901) Pittore. Tra le opere Tentazioni di Sant'Antonio (1878, Roma, Galleria Nazionale d'Arte Moderna). 
Morèlli, Ènzo (Bagnacavallo, Ravenna 1896-Bogliaco, Brescia 1976) Pittore. Dapprima collaboratore di giornali e riviste, esordì come pittore nel 1926. Privilegiò i temi del paesaggio trattati con una tecnica figurativa tradizionale. Tra le opere, Chiesa di Bagnacavallo (1943). 
Morèlli, Michèle (Vibo Valentia 1790-Napoli 1822) Patriota. Nel 1820 pianificò la rivoluzione costituzionale napoletana con G. Silvati. Dopo l'intervento austriaco fu impiccato. 
Morèlli, Rìna (Napoli 1908-Roma 1976) Attrice cinematografica. Iniziò in teatro dal 1938 al fianco di P. Stoppa, quindi interpretò Senso (1954) e Il Gattopardo (1963). 
morèllo, agg. e sm. agg. 1 Che ha colore tendente al nero. 2 Di cavallo dal manto nero. 
sm. Cavallo dal manto nero. 
Morèllo Cima (935 m) posta a nord-ovest di Firenze e a sud-est dei monti della Calvana, in Toscana. 
Morèllo, Vincènzo (Bagnara Calabra 1860-Roma 1933) Giornalista e autore teatrale. Collaboratore di giornali e riviste, fu direttore dell'Ora di Palermo e poi del Secolo d'Italia di Milano. Aderì al fascismo. Tra i lavori teatrali Il malefico anello (1909). 
Morelon, Daniel (Bourg-en-Bress, Ain 1944-) Corridore ciclista francese. È stato campione mondiale dei dilettanti della velocità per sette anni (1966, 1967, 1969-1971, 1973 e 1975). Ha vinto le Olimpiadi di Città del Messico del 1968 e di Monaco del 1972 nella stessa specialità. Ha vinto inoltre il mondiale del 1966 e l'oro nel 1968 in tandem, in coppia con Trentin. Nel 1978 è passato al professionismo vincendo il titolo europeo di velocità a Vienna nel 1979. 
Morelos Stato (1.195.000 ab.) del Messico centrale, capitale Cuernavaca. 
Morelos y Pavón, José Marìa (Vallodolid 1765-San Cristóbal de Ecatepec 1815) Patriota messicano. Nel 1811, morto Hidalgo, capeggiò l'insurrezione antispagnola. Costituì una repubblica a suffragio universale emanando la prima costituzione, ma venne battuto dagli spagnoli e fucilato. 
Morena Città (70.000 ab.) dell'India, nello stato di Madhya Pradesh. Capoluogo del distretto omonimo. 
morèna, sf. Frammenti di rocce e detriti trasportati dai ghiacciai. 
morèndo, sm. In musica, termine che, durante un'esecuzione, indica la diminuzione graduale dell'intensità sonora fino allo spegnimento. 
Moréngo Comune in provincia di Bergamo (1.869 ab., CAP 24050, TEL. 0363). 
Morèni, Mattìa (Pavia 1920-) Pittore italiano. Esecutore di tipo impressionista si è avvicinato in seguito allo stile informale. 
<< indice >>