Blia.it NON utilizza cookie proprietari (v. informativa)
Blia.it

Morfèo In greco Morphus. Personaggio mitologico, figlio del Sonno (Ipno) e dio dei sogni. Compariva con le sembianze di una persona nota al dormiente. 
morfìna, sf. Principale alcaloide dell'oppio (10-12%) si presenta come polvere bianca cristallina. L'azione della morfina si esplica sul sistema nervoso centrale, con effetto analgesico ed euforizzante. È usata in medicina per la terapia del dolore e alle dosi terapeutiche è priva di effetti tossici. L'uso prolungato determina tuttavia dipendenza e assuefazione (morfinismo). Normalmente viene impiegata come cloridrato o come solfato. I principali derivati sono l'eroina e la codeina. 
morfinìsmo, sm. Intossicazione cronica per eccesso di morfina. 
morfinòmane, sm. e sf. Chi abusa della morfina e ne è intossicato. 
morfinomanìa, sf. Attitudine morbosa all'assunzione di morfina. 
morfinomanìa, sf. Attitudine morbosa all'assunzione di morfina. 
morfogènesi, sf. L'insieme dei processi che conducono alla differenziazione dei tessuti e degli organi. 
morfogenètico, agg. (pl. m.-ci) In embriologia, relativo alla morfogenesi. 
morfolìna, sf. Etere interno della dietanolammina, è una base eterociclica contenente ossigeno e azoto. 
morfologìa, sf. 1 Lo studio delle forme e degli aspetti fisici degli animali e delle piante. 2 Parte della grammatica che studia le forme delle parole e le loro relazioni grammaticali. 
Morfologia della fiaba Saggio di V. J. Propp (1928). 
morfològico, agg. (pl. m.-ci) Che è relativo alla morfologia. 
morfometrìa, sf. In geografia fisica, studio quantitativo delle forme che presentano i rilievi terrestri. 
morfoscopìa, sf. Metodo di divinazione che si basa sull'interpretazione degli aspetti morfologici umani. 
morfòsi, sf. In biologia, mutamento della forma degli organismi non ereditario. 
morfosintàssi, sf. Studio delle regole che presiedono la formazione di un enunciato linguistico. 
Morgàgni, Giambattìsta (Forlì 1682-Padova 1771) Anatomista e medico. Compì numerose scoperte di carattere anatomico. 
Morgan, Henry (Llanrhhymney 1635-Port Royal 1688) Corsaro inglese. Fece celebri spedizioni contro le colonie spagnole centramericane. Nel 1674 fu nominato vicegovernatore della Giamaica da Carlo II d'Inghilterra, titolo che mantenne fino al 1683. 
Morgan, John Pierpont (Hartford 1837-Roma 1913) Finanziere statunitense, fondò insieme al padre Junius Spencer e con A. Drexel la banca omonima nel 1871. Riuscì ad acquisire il controllo di importanti linee ferroviarie e, all'inizio del 1900, fondò la United States Steel Corporation, conquistando così il monopolio per la produzione dell'acciaio negli Stati Uniti. Fu mecenate e collezionista di opere d'arte, libri e manoscritti, che sono ora conservati al Metropolitan Museum e alla Morgan Pierpoint Library di New York. 
Morgan, Lewis Henry (Aurora 1818-Rochester 1881) Antropologo statunitense. Scrisse La societ antica (1877) in cui elaborò uno schema di evoluzione della società attraverso stadi direttamente dipendenti dal tipo di economia. 
<< indice >>