Blia.it NON utilizza cookie proprietari (v. informativa)
Blia.it

Morgante, Il Poema cavalleresco di L. Pulci (1460-1478). Orlando lascia la Francia e parte in cerca di avventure. Si scontra con tre giganti, ne uccide due e fa prigioniero il terzo, Morgante, che poi si fa cristiano. Morgante incontra Margutte, il mezzo gigante furbo. I due affrontano insieme varie avventure. La fine di Margutte e Morgante è ridicola: Morgante muore per la puntura di un granchio; Margutte muore dal ridere quando una scimmia gli ruba gli stivali. Le avventure si concludono col ritorno in Francia allo scoppio della guerra con i saraceni. Orlando cade a Roncisvalle, mentre il traditore Gano viene messo a morte. 
L'opera, in 23 cantari (poi portati a 28 nell'edizione del 1483), riprende i temi delle leggende popolari costruite attorno al ciclo di re Carlo Magno e dei suoi paladini. Il testo risente della sua derivazione dalla poesia popolare dei cantastorie e della sua destinazione immediata (veniva man mano pubblicamente letto nella corte medicea). Perciò mancano le rifiniture caratteristiche della poesia scritta, i caratteri sono stereotipati (cristiani buoni, pagani cattivi, nessun approfondimento psicologico), manca di un progetto unitario (i vari episodi sono legati tra loro in modo superficiale), lo stile presenta una mescolanza di registri su un fondo toscano popolare. 
Morganucodon, sm. invar. Genere di Mammiferi fossili, i più antichi conosciuti, delle dimensione di un topo. 
Morgenstern, Oskar (Görliz 1902-Princeton 1977) Economista statunitense. Di origine austriaca, diede importanti contributi alla teoria dei giochi e alla sua applicazione economica. In collaborazione con J. von Neumann nel 1944 scrisse La teoria dei giochi e il comportamento economico
Morgex Comune in provincia di Aosta (1.797 ab., CAP 11017, TEL. 0165). 
Mor-Giafferi, Vincent (Parigi 1878-Le Mans 1956) Politico francese. Deputato socialista dal 1919 al 1928, partecipò alla resistenza contro i tedeschi. Come avvocato, è noto per la difesa del criminale Henri Désiré Landru. 
Morgongiòri Comune in provincia di Oristano (1.037 ab., CAP 09090, TEL. 0783). 
morgue, sf. invar. Obitorio. ~ camera mortuaria. 
Morgue Opera di poesia di G. Benn (1912). 
Mòri Comune in provincia di Trento (8.049 ab., CAP 38065, TEL. 0464). 
Mòri, Albèrto (Como 1909-Pisa 1993) Geografo. Docente prima all'università di Cagliari e poi a quella di Pisa, ha pubblicato, tra le altre opere Carta delle precipitazioni annue in Italia (1964) e Lineamenti di geografia economica generale (1968). 
morìa (1), sf. 1 Grande mortalità per contagio virale. 2 Epidemia, pestilenza. 
mòria (2), sf. Sindrome che si manifesta con apatia e manifestazioni euforiche. 
Moriàgo délla Battàglia Comune in provincia di Treviso (2.412 ab., CAP 31010, TEL. 0438). 
moribóndo, agg. e sm. Che, o chi, è vicino a morire. ~ morente. 
Moricóne Comune in provincia di Roma (2.307 ab., CAP 00010, TEL. 0774). 
morigerataménte, avv. In modo morigerato. 
morigeratézza, sf. L'essere morigerato, sobrio. 
Morigeràti Comune in provincia di Salerno (877 ab., CAP 84030, TEL. 0974). 
morigeràto, agg. 1 Sobrio, regolato. ~ controllato. <> incontrollato. 2 Misurato nei desideri. ~ castigato, decente. <> indecente, lascivo. 
moriglióne, sm. Nome volgare dell'Aythya ferina, un uccello anseriforme appartenente alla famiglia degli Anatidi, comprendente anatre con collo e capo di colore rosso-marrone e il cui maschio ha la coda e petto neri. 
<< indice >>