Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)

Pagine principali

(clicca sul titolo per altri link o qui per il menu completo)

libri on line

firma digitale e cns

Esperimenti con HTML5

Link

Logo Saela.eu

Logo Neapolis Rai
Old Blia.it su Neapolis (Rai)

Opensignature

NO Bitcoin

Innovatore.it

Sixthlane

Road Trip Italy

Sandro Leggio

Centro Ibleo di Atletica Leggera

Logo ASD Libertas Acate
ASD Libertas Acate

Logo Blia.it

Novità del sito: nuova versione dei giochi da scacchiera giocabili online Gomoku e Halatafl

  

Novità del sito: Geo Post Code, il codice per identificare gli indirizzi

rappresentàbile, agg. Che può essere rappresentato. 
rappresentànte, agg., sm. e sf. agg. Che rappresenta. ~ incaricato, deputato. rappresentante di commercio, venditore per conto della sua azienda. 
sm. e sf. 1 Chi rappresenta. ~ incaricato. rappresentante politico. 2 Chi simboleggia un'epoca, una disciplina e simili. 
rappresentànza, sf. 1 L'azione del rappresentare. 2 La persona che rappresenta altri. 
rappresentàre, v. tr. 1 Esprimere per mezzo di disegni, immagini e simili. ~ raffigurare, riprodurre. 2 Simboleggiare. 3 Essere, costituire. quella casa rappresentava tutta la sua ricchezza. 4 Riprodurre sulla scena. 5 Operare in nome di qualcuno. ~ sostituire. 6 Esporre, dichiarare. 
rappresentatìva, sf. 1 Squadra rappresentativa. 2 Persone che rappresentano un ente, un partito e simili. 
rappresentativaménte, avv. In funzione rappresentativa. 
rappresentatività, sf. La condizione di essere rappresentativo. 
rappresentatìvo, agg. 1 Atto a rappresentare. ~ illustrativo. 2 Che assomma in sé le caratteristiche di qualcosa. scultore rappresentativo di un particolare stile. 3 Di rappresentanza. 
rappresentazióne, sf. 1 Il rappresentare. ~ raffigurazione. la rappresentazione della battaglia fu poco piacevole. 2 In filosofia, l'immagine con la quale si rappresenta nella mente un oggetto, come risultato del processo conoscitivo. 3 Recita. ~ spettacolo. 
Rappresentazione della Papessa Giovanna (1480) Dramma di Dietrich Schenberg. Riprende la nota leggenda della Papessa Giovanna, ricavandone un dramma sacro di carattere edificante, nel quale intervengono i diavoli da una parte e la Vergine Maria dall'altra, che salva la papessa nonostante l'atto sacrilego da lei commesso per una macchinazione diabolica. 
Rappresentazione di San Nicola Dramma di J. Bodel (1202). 
rappréso, agg. Coagulato, rassodato. 
rapsodìa, sf. 1 Parte di poema epico, narrato o cantato nell'antica Grecia dal rapsodo. 2 Raccolta di pensieri di vari autori. 3 In musica, composizione strumentale basata su rielaborazione di motivi popolari. 
Rapsodia d'agosto Film drammatico, giapponese (1991). Regia di Akira Kurosawa. Interpreti: Sachiko Murase, Hisashi Igawa, Narumi Kayashima. Titolo originale: Rhapsody in August 
rapsòdico, agg. (pl. m.-ci) 1 Che è attinente al rapsodo o alla rapsodia. 2 Frammentario, discontinuo. 
rapsodìsta, sm. e sf. Compositore di rapsodie. 
rapsòdo, sm. Nell'antica Grecia, chi recitava rapsodie. 
ràptus, sm. invar. 1 Impulso improvviso e irrefrenabile a compiere atti spesso inconsulti. 2 Ispirazione improvvisa. 
Raqqa Città (87.000 ab.) della Siria, sul fiume Eufrate. Capoluogo del distretto omonimo. 
Raqqa Città (87.000 ab.) della Siria, sul fiume Eufrate. Capoluogo del distretto omonimo. 
<< indice >>