Home page
sòdico, agg. (pl. m.-ci) Che contiene sodio. 
sòdio, sm. Elemento chimico di numero atomico 11, peso atomico 22,99 e simbolo Na. Metallo bianco argenteo, assai reattivo (brucia a contatto dell'aria producendo una fiamma gialla e reagisce violentemente con l'acqua liberando idrogeno), è presente sotto forma di sali nelle acque del mare (cloruro di sodio, NaCl), in sorgenti termali e in giacimenti minerari. Si ottiene anche per elettrolisi del cloruro di sodio fuso. I suoi composti più comuni, oltre al citato cloruro, sono il carbonato di sodio (o soda-NaHCO3), l'ipoclorito di sodio (NaClO) e il perborato di sodio (NaBO3 · 4H2O), utilizzati per la produzione di detergenti; l'ossido (Na2O), l'idrossido (o soda caustica-NaOH) e il perossido (Na2O2) di sodio, che sono usati in molti processi chimici; il solfito (Na2SO3), il bisolfito (NaHSO3) e il metabisolfito (Na2S2O5) di sodio, che vengono impiegati come riducenti e conservanti. 
sòdo, agg. e sm. agg. 1 Duro, compatto. ~ consistente. <> morbido, tenero. 2 Molto solido. 3 Intenso, profondo. aveva una solida cultura. 4 Denso. 
sm. 1 Terreno compatto, solido. camminare sul sodo, agire con sicurezza. 2 Consistenza. venire al sodo, all'aspetto principale di una questione. 
sodoku, sm. invar. Malattia infettiva causata da uno spirillo trasmesso dal morso del topo. 
Sòdoma Nella Bibbia (libro della Genesi, capitolo 19), antica città della Palestina che, insieme con Gomorra, fu distrutta (1800 a. C. ca) da Dio con una pioggia di zolfo e fuoco per punire la corruzione degli abitanti. Secondo il racconto biblico, Abramo tentò inutilmente di dissuadere il Signore dal compiere la distruzione; venne salvato solo Lot, nipote di Abramo (preavvertito da due angeli che ingiunsero di fuggire da Sodoma senza voltarsi indietro) e la sua famiglia; la moglie di Lot si voltò indietro a guardare la distruzione e divenne una statua di sale. 
Sòdoma (G. A. Bàzzi) (Vercelli 1477-Siena 1549) Giovan Antonio Bazzi detto il Sodoma. Pittore. Tra le opere Storie di Alessandro (1516-1518, Roma, Farnesina) e Storie di Santa Caterina (1526, Siena, San Domenico). 
Sodoma e Gomorra Romanzo di M. Proust (1921 e 1922), quarto del ciclo di 7 romanzi intitolato Alla ricerca del tempo perduto (La strada di Swann; All'ombra delle fanciulle in fiore; I Guermantes; Sodoma e Gomorra; La prigioniera; Albertine scomparsa; Il tempo ritrovato). Il titolo scelto dall'autore, che si ispira alla nota vicenda biblica delle due città distrutte con una pioggia di fuoco, denota l'intonazione di questo romanzo, che rappresenta la scoperta dei diffusi casi di omosessualità nella società che Marcel frequenta. In particolare, l'omosessualità del barone di Charlus e del violinista Charlie Morel. Una nuova vacanza a Balbec porta Marcel a ricordare la nonna morta e a provare un acuto sentimento della mancanza di lei. Ritrova Albertine e insieme frequentano il clan dei Verdurin pure in vacanza al mare. Il libro si conclude con il ritorno a Parigi insieme ad Albertine, che Marcel progetta di sposare. 
sodomìa, sf. 1 Omosessualità maschile. 2 Rapporto contro natura. 
sodomìta, sm. (pl.-i) Chi si dedica alla pratica della sodomia. 
sodomìtico, agg. (pl. m.-ci) Relativo alla sodomia. 
sodomizzàre, v. tr. Sottoporre a sodomia. 
sodomizzazióne, sf. L'atto di sodomizzare. 
sofà, sm. invar. Divano imbottito. ~ ottomana. 
sofferènte, agg. Che soffre. 
sofferènza, sf. 1 Il soffrire, provare dolore fisico o morale. ~ patimento. 2 Tolleranza. <> insofferenza. 
soffermàre, v. v. tr. Intrattenere, fermare brevemente. 
v. intr. pron. Fermarsi per breve tempo, indugiare. 
soffèrto, agg. In cui traspare sofferenza. 
soffiàre, v. v. tr. 1 Far emettere con forza dell'aria da uno strumento, attrezzo. 2 Fare la spia. 3 Mangiare un pezzo avversario nella dama. 4 Sottrarre. 
v. intr. 1 Emettere con rumore aria dal naso. soffiare sul fuoco, istigare, fomentare discordie. 2 Emettere aria con le labbra quasi serrate. 3 Spirare vento. il vento che soffiava era gelido
soffiàta, sf. 1 L'atto di soffiare. 2 Spiata, delazione. ~ denuncia. 
soffiàto, agg. Sottoposto alla tecnica della soffiatura.