Home page
bola, sf. Arma da caccia e da guerra costituita da una o più cordicelle alle cui estremità sono legate altrettante pietre che si fanno volteggiare prima di lasciare l'altro capo. Le bolas sono tipiche della pampa argentina, ma erano usate anche da ciucki e da eschimesi per la cattura di uccelli marini. 
Bolàffi, Albèrto (Torino 1874-1944) Collezionista e studioso filatelico. Collezionista, ricevette vari riconoscimenti internazionali e organizzò esposizioni filateliche a Torino. Fondò l'omonima casa editrice filatelica, che pubblica il Catalogo Bolaffi dei francobolli italiani. Tra le opere I bolli e gli annullamenti postali degli Stati Sardi usati nel periodo 1851-1863 (1935), lavoro considerato tuttora insuperato. 
Bolàno Comune in provincia di La Spezia (7.060 ab., CAP 19020, TEL. 0187). 
bolas, sf. pl. Arma da caccia e da guerra consistente in una o più corregge o cordicelle ai cui estremi vengono legate altrettante pietre che si fanno volteggiare prima del lancio. 
Bolbèno Comune in provincia di Trento (317 ab., CAP 38079, TEL. 0465). 
Bolchi, Sàndro (Voghera 1924-) Regista televisivo. Diresse Il mulino del Po (1963), I miserabili (1964), I promessi sposi (1967), I fratelli Karamazov (1969), Anna Karenina (1974), La coscienza di Zeno (1987) e Servo d'amore (1995). 
Boldìni, Giovànni (Ferrara 1842-Parigi 1931) Pittore. Tra le opere Ritratto di Giuseppe Verdi (1866, Roma, Galleria Nazionale d'Arte Moderna) e Il pastello bianco (1888, Milano, Galleria Nazionale di Arte Moderna). 
Boldìni, Giovànni (Ferrara 1842-Parigi 1931) Pittore. Tra le opere Ritratto di Giuseppe Verdi (1866, Roma, Galleria Nazionale d'Arte Moderna) e Il pastello bianco (1888, Milano, Galleria Nazionale di Arte Moderna). 
bolèro, sm. 1 Musica e danza popolare spagnola, in ritmo ternario. 2 Corto giacchetto maschile, caratteristico del costume spagnolo. ~ gilet. 
Boleslào Nome di sovrani e duchi. 
Boemia Boleslao I di Boemia 
(909-967) Duca di Boemia dal 929; fratello di Venceslao, conquistò la Moravia e organizzò lo stato boemo. 
Boleslao II il Pio 
(?-999) Duca di Boemia dal 967. Respinse l'invasione polacca e creò l'arcivescovado di Praga (975). 
Boleslao III di Boemia 
(955-1037) Duca di Boemia dal 999. Boleslao I di Polonia lo spodestò nel 1003. 
Polonia Boleslao I l'Intrepido 
(967-1025) Duca di Polonia dal 992 e re dal 1025. Conquistatore della Moravia e della Boemia, difese il regno con successo contro l'imperatore Enrico II. 
Boleslao II il Generoso 
(1039-1081?) Duca di Polonia dal 1058, re dal 1076. Nel 1079 venne esiliato. 
Boleslao III Boccatorta 
(1086-1138) Duca di Polonia dal 1102. Combatté con successo contro l'impero germanico e sottomise la Pomerania. 
Boleslao IV il Ricciuto 
(1125-1173) Re di Polonia dal 1146. Riuscì ad arginare l'invasione del Barbarossa. 
Boleslao V il Casto 
(1226-1279) Re di Polonia dal 1237. Subì l'invasione mongola (1241 e 1242). 
bolèto, sm. Fungo (noto anche come porcino dei pini, Boletus pinicola) della famiglia delle Boletacee e della classe dei Basidiomiceti. Commestibile. 
Bólgare Comune in provincia di Bergamo (3.793 ab., CAP 24060, TEL. 035). 
Bolgatanga Città (142.000 ab.) del Ghana, capoluogo della Regione Superiore Orientale. 
Bólgheri Località in provincia di Livorno, frazione del comune di Castagneto Carducci, su un colle alto 96 m. Ai piedi di questo si trova la cappelletta di San Guido che ha ispirato la lirica carducciana. 
bòlgia, sf. Luogo pieno di rumore e confusione. ~ babilonia. <> oasi. 
bòlide, sm. 1 Corpo solido incandescente proveniente dallo spazio interplanetario. ~ meteorite. 2 Oggetto che si muove a grande velocità. ~ fulmine. guidava un bolide rosso
bolìna, sf. Cavo per tirare verso prora il lato verticale sopravvento delle vele quadre, quando si vuole stringere il vento. 
Bolingbroke, Henry Saint John viscónte di (Battersea 1678-1751) Politico inglese. Esponente tory, fu legato a J. Swift e Voltaire; fu ministro della guerra dal 1704 al 1708 e segretario di stato dal 1710 al 1714. 
Bolívar (Colombia) Dipartimento (1.479.000 ab.) della Colombia, capoluogo Cartagena. 
Bolívar (Ecuador) Provincia (155.000 ab.) dell'Ecuador, capoluogo Guaranda.