Home page
bòstrice, sf. Infiorescenza a cima unipara in cui gli assi laterali sono disposti tutti dallo stesso lato e obliqui rispetto all'asse principale. 
Bostrìchidi Famiglia di Insetti Coleotteri, di piccole e medie dimensioni, particolarmente dannosi per le piante perché le loro larve scavano nel legno gallerie e cunicoli tortuosi. 
boswèllia, sf. invar. Genere di piante arboree sempreverdi della famiglia delle Burseracee, utilizzate per la produzione di incenso; sono spontanee in Africa e India. 
BOT, sm. invar. Titolo di credito a scadenza annuale (Buono Ordinario del Tesoro), semestrale o trimestrale emesso dallo Stato italiano. 
botàllo, sm. Apertura che, nel feto, mette in comunicazione tra loro i due atri cardiaci e che si chiude al momento della nascita. 
Botàllo, Leonàrdo (Asti 1530-1572?) Anatomista. Lavorò prevalentemente a Parigi, ove fu medico personale di Carlo IX, Caterina de' Medici ed Elisabetta d'Austria. Tra i suoi studi, quelli relativi al cranio. Ha dato il nome al foro che pone in comunicazione i due atri del cuore e che si chiude alla nascita. 
botànica, sf. Branca della biologia che studia i vegetali sotto i tre aspetti fondamentali: morfologico, fisiologico e sistematico. La morfologia considera la forma e la struttura sia esterna sia interna; è divisa in citologia, istologia, anatomia, embriologia. La fisiologia studia le funzioni vitali che si svolgono negli organi e il rapporto tra organismo e ambiente. La genetica si occupa dei fenomeni dell'ereditarietà e delle variazioni, interessandosi del problema dell'evoluzione. La sistematica descrive (fitografia) e classifica (tassonomia) le varie specie. La fitopatologia studia le malattie manifestate dai vegetali. La geobotanica, che di recente ha subito un apprezzabile impulso, studia i rapporti tra le piante e la superficie terrestre. Lo studio della biologia, iniziato da Teofrasto d'Efeso (371-286 a. C.) con la descrizione delle piante medicinali, ebbe importanti contributi da Cesalpino, Turnefort e Linneo, che diffuse la nomenclatura binomia (genere e specie) per perfezionare il principio di classificazione. Considerando l'aspetto della botanica applicata, i rami principali sono la botanica agraria, industriale, medica e la botanica farmaceutica, che include lo studio delle piante medicinali e i loro principi attivi. 
botànico, agg. e sm. agg. Che si riferisce alla botanica. 
sm. Studioso di botanica. 
botanizzàre, v. intr. Ricercare piante per poterle studiare. 
Botero, Fernando (Medellín 1932-) Pittore e scultore colombiano. Tra le opere Autoritratto con Luigi XIV (1973, Caracas, Museo d'Arte Contemporanea). 
Botèro, Giovànni (Bene Vagienna, Cuneo 1544-Torino 1617) Politico. Tra le opere Della ragion di stato (1589). 
Botev, Christo (Kalofer, Plovdiv 1848-monte Vola 1876) Poeta bulgaro. Tra le opere Canti (postumo, 1907). 
Botha, Louis (Greytown 1862-Rusthof 1919) Militare e politico sudafricano. Capeggiò i boeri nella guerra contro gli inglesi dal 1899 al 1902 e fu al governo dell'Unione sudafricana dal 1910 al 1919. 
Botha, Pieter Willem (Paul Roux 1916-) Politico sudafricano. Fu primo ministro della Repubblica sudafricana dal 1978 al 1984 e fu quindi eletto presidente della repubblica fino al 1989. 
Bothe, Walter Wilhelm (Oranienburg 1891-Heidelberg 1957) Fisico tedesco. Osservò per la prima volta, pur senza identificarlo, un fascio di neutroni, che scambiò erroneamente per particelle gamma. La scoperta fu fatta assieme a H. Becker durante il bombardamento di berillio con particelle alfa. Studiò approfonditamente i raggi cosmici e mise a punto il metodo delle coincidenze con il contatore Geiger per l'analisi delle radiazioni corpuscolari. Assieme a Max Born, fu insignito del premio Nobel per la fisica nel 1954. 
Bòtnia Regione naturale della Penisola Scandinava. È suddivisa tra Svezia e Finlandia. 
Golfo di Botnia 
Golfo, tra Finlandia e Svezia, nella parte più settentrionale del mar Baltico. 
bòtola, sf. Apertura in un pavimento o in un soffitto, munita di un'imposta di chiusura. ~ boccaporto. 
bòtolo, sm. 1 Cane piccolo e ringhioso. 2 Uomo privo di forza, ma stizzoso e litigioso. 
Botosani Città (126.000 ab.) della Romania, nella Moldavia settentrionale. Capoluogo del distretto omonimo. 
Botricèllo Comune in provincia di Catanzaro (5.010 ab., CAP 88070, TEL. 0961).