Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)

Pagine principali

(clicca sul titolo per altri link o qui per il menu completo)

libri on line

firma digitale e cns

Esperimenti con HTML5

Link

Logo Saela.eu

Logo Neapolis Rai
Old Blia.it su Neapolis (Rai)

Opensignature

NO Bitcoin

Innovatore.it

Sixthlane

Road Trip Italy

Sandro Leggio

Centro Ibleo di Atletica Leggera

Logo ASD Libertas Acate
ASD Libertas Acate

Logo Blia.it

Novità del sito: Verifica fattura elettronica ordinaria e PA

  

Novità del sito: Quotidiani d'epoca consultabili online

callìtriche Genere di piante erbacee appartenenti alla famiglia delle Callitricacee che crescono in acque stagnanti e in zone marittime. 
Callitrìcidi Famiglia di Scimmie Platirrine dell'America meridionale, di piccola taglia, con pelame molto folto, orecchie pelose, coda lunga e non prensile. 
callitrìs, sf. invar. Genere di piante arboree o arbustive appartenenti alla famiglia delle Cupressacee, comunemente chiamate cipressi australiani. 
càllo, sm. 1 Indurimento della pelle. ~ durone. 2 Abitudine. ~ consuetudine. 
Callorìnchidi Famiglia di Pesci Olocefali. 
callorìnco, sm. (pl.-chi) Genere di Pesci della famiglia dei Callorinchidi, detti anche pesci elefante per la loro prominenza cartilaginea a forma di proboscide. 
callòsi, sf. Carboidrato, la cui natura chimica non è ancora certa, che si deposita in grande quantità sulle piastre dei tubi cribrosi delle piante prima dell'inverno. 
callosità, sf. Qualità di ciò che è calloso. 
callóso, agg. 1 Pieno di calli. 2 Che presenta una durezza simile a quella dei calli. ~ indurito. <> liscio. 
Callot, Jacques (Nancy 1592-1635) Incisore francese. Tra le opere Serie dei Capricci (1617) e Serie degli Zingari (1621, Nancy, Biblioteca). 
calloviàno, agg. e sm. Di piano inferiore del giurassico superiore, compreso tra il batoniano e l'oxfordiano. 
callùna, sf. Genere di piante di brughiera della famiglia delle Ericacee, di cui il brugo, Calluna Vulgaris, è l'unica specie. 
càlma, sf. 1 Mancanza di vento. ~ bonaccia. <> tempesta. calma tropicale, zona priva di venti e umidità che caratterizza i tropici. 2 Silenzio, tranquillità. ~ quiete. <> tumulto. calma politica, periodo in cui non accadono fatti di grande rilievo. 3 Stato di serenità. ~ imperturbabilità. 4 Flemma, tranquillità. ~ placidità. <> agitazione. parlare con calma, senza fretta. 5 Esortazione a non impaurirsi. 
calmànte, agg. e sm. agg. Che calma. 
sm. Rimedio che calma il dolore e placa la tensione nervosa. ~ tranquillante. <> stimolante. 
calmàre, v. v. tr. Rendere calmo; placare, ammansire, sedare, attenuare, attutire. ~ quietare. <> eccitare, provocare. 
v. intr. pron. 1 Placarsi, tranquillizzarsi, ammansirsi. ~ quietarsi. <> agitarsi. 2 Attutirsi, diminuire. ~ sopirsi. <> aumentare. 
Calmàzzo Centro delle Marche situato sul Metauro a 154 m di altezza. Nelle vicinanze, nel 1502, Cesare Borgia fu vinto dall'esercito dei congiurati della magione. 
Calmette, Albert-Léon (Nizza 1862-Parigi 1933) Batteriologo francese. Realizzò una tecnica diagnostica basata sulla reazione allergica alla tubercolina e, in collaborazione con A. Guerin, mise a punto il siero antitubercolare (BCG) per la vaccinazione preventiva. Tra le opere La vaccinazione preventiva contro la tubercolosi (1927). 
calmieraménto, sm. 1 Il calmierare. 2 Misura o misure atte a calmierare. 
calmieràre, v. tr. Sottoporre a calmiere. 
calmieratóre, sm. (f.-trìce) 1 Che impone un calmiere. 2 Che frena l'aumento dei prezzi operando indirettamente come calmiere. 
<< indice >>