Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)

Pagine principali

(clicca sul titolo per altri link o qui per il menu completo)

libri on line

firma digitale e cns

Esperimenti con HTML5

Link

Logo Saela.eu

Logo Neapolis Rai
Old Blia.it su Neapolis (Rai)

Opensignature

Logo Blia.it

Novità del sito: Bitcoin, blockchain e ... Libra

  

Novità del sito: Accadimenti italiani sui quotidiani dell'epoca

 

camìcia, sf. (pl.-cie) 1 Indumento con colletto e maniche lunghe o corte che arriva fino alle anche. ~ camicetta. camicia da notte, utilizzata per dormire e in genere lunga fino alle ginocchia; essere in maniche di camicia, avere abiti sportivi senza giacca; nato con la camicia, è fortunato. 2 Corta giacca senza bottoni tipica dei marinai. 3 Rivestimento di caldaie e simili. camicia di un altoforno. 4 Rivestimento fatto ai muri per combattere l'umidità. ~ intercapedine. 5 La fodera che custodisce i documenti. 
camiciàio, sm. Fabbricante o venditore di camicie. 
Camìcie nére Denominazione comune di tutti i fascisti italiani. 
Camìcie rósse Denominazione dei volontari garibaldini. La camicia rossa fu adottata dalle brigate Garibaldi, nella guerra partigiana. 
camiciòla, sf. 1 Indumento di flanella o lana da portare sulla pelle. 2 Camicia estiva con maniche corte, di tessuto estivo e collo aperto. 3 Corpetto di raso senza falde che copriva il solo torace. 
camiciòtto, sm. 1 Camicia di tela con collo aperto e tasche da indossare fuori dai pantaloni. 2 Blusa di tela resistente per operai. 
Camigliàno Comune in provincia di Caserta (1.741 ab., CAP 81040, TEL. 0823). 
camilliàne Nome comune delle religiose di alcune congregazioni affini a quella dei camilliani. 
camilliàne Nome comune delle religiose di alcune congregazioni affini a quella dei camilliani. 
camìllo, sm. 1 Ciascuno dei fanciulli destinati ad assistere i sacerdoti romani nelle cerimonie religiose. 2 Nell'antica Grecia, nome delle divinità cabiriche di Samotracia. 3 Epiteto di Ermete. 
Camìllo, Màrco Fùrio (morto di peste nel 365 a. C.) Uomo di stato e generale romano. Fu censore nel 403 a. C., tribuno militare e dittatore. Conquistò Veio, cacciò i galli da Roma (390 a. C.), combatté e vinse volsci, equi ed etruschi (389 a. C.). Le sue azioni vittoriose gli valsero l'appellativo di secondo fondatore di Roma
Caminàta Comune in provincia di Piacenza (319 ab., CAP 29010, TEL. 0523). 
Caminèr Tùrra, Elisabètta (Venezia 1751-1796) Letterata illuminista italiana. Tradusse numerose opere teatrali e fu la fondatrice dell'Europa Letteraria che nel 1774 divenne il Giornale Enciclopedico. Nel 1783 fondò il Nuovo Giornale Enciclopedico
caminétto, sm. 1 Piccolo camino elegante posto in una stanza per riscaldarla. 2 Fenditura verticale in parete rocciosa più piccola del camino. 
Camìni Comune in provincia di Reggio Calabria (859 ab., CAP 89040, TEL. 0964). 
caminièra, sf. 1 Parafuoco metallico posto di fronte al caminetto. 2 Specchio sopra al camino a scopo ornamentale. 3 Mensola che sporge superiormente dal caminetto. 
Camìno Comune in provincia di Alessandria (845 ab., CAP 15020, TEL. 0142). 
camìno, sm. 1 Costruzione sistemata a ridosso del muro su cui si fa fuoco per cucinare o per riscaldarsi collegata, direttamente, alla canna fumaria che sbocca sul tetto. ~ caminetto. 2 Canna fumaria. 3 Parte terminale di una costruzione da cui escono i prodotti della combustione; comignolo. ~ ciminiera. 4 Nell'alpinismo si chiama camino l'incavatura tra due pareti rocciose, sufficientemente larga da permettere all'arrampicatore di introdursi completamente. 5 Condotto naturale da cui fuoriescono i materiali di eruzione. ~ fumaiolo. 
Camìno al Tagliaménto Comune in provincia di Udine (1.706 ab., CAP 33030, TEL. 0432). 
Camìno, Gheràrdo da (1240 ca.-1306) Signore di Feltre, Treviso e Belluno. 
<< indice >>