Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)

Pagine principali

(clicca sul titolo per altri link o qui per il menu completo)

libri on line

firma digitale e cns

Esperimenti con HTML5

Link

Logo Saela.eu

Logo Neapolis Rai
Old Blia.it su Neapolis (Rai)

Opensignature

NO Bitcoin

Innovatore.it

Sixthlane

Road Trip Italy

Sandro Leggio

Centro Ibleo di Atletica Leggera

Logo ASD Libertas Acate
ASD Libertas Acate

Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)


Logo Blia.it

Novità del sito: Spesa pubblica - rendiconti Ministeri 2017

  

Novità del sito: Quotidiani d'epoca consultabili online

Cassìglio Comune in provincia di Bergamo (120 ab., CAP 24010, TEL. 0345). 
Cassìn, Riccàrdo (San Vito al Tagliamento 1909-) Alpinista. Scalò il Lavaredo (1935), il Badile (1937) e la punta Walker delle Grandes Jorasses (1938). 
Cassìna de' Pécchi Comune in provincia di Milano (12.881 ab., CAP 20060, TEL. 02). Centro industriale (prodotti chimici, elettrotecnici e grafici). Gli abitanti sono detti Cassinesi
Cassìna Rizzàrdi Comune in provincia di Como (2.095 ab., CAP 22070, TEL. 031). 
Cassìna Valsàssina Comune in provincia di Lecco (437 ab., CAP 22040, TEL. 0341). 
Cassinàri, Brùno (Piacenza 1912-Milano 1992) Pittore. Tra le opere Ritratto della madre (1936, Milano, proprietà dell'artista) e Il ruscello verde (1941, Firenze, Museo d'Arte Contemporanea). 
Cassinàsco Comune in provincia di Asti (610 ab., CAP 14050, TEL. 0141). 
Cassìne Comune in provincia di Alessandria (3.130 ab., CAP 15016, TEL. 0144). 
Cassinèlle Comune in provincia di Alessandria (798 ab., CAP 15070, TEL. 0143). 
cassinènse, agg. e sm. agg. Relativo all'abbazia o all'ordine religioso benedettino di Montecassino. 
sm. Monaco benedettino. 
cassinése, agg. e sm. Abitante o nativo di Cassino. 
Cassinétta di Lugagnàno Comune in provincia di Milano (1.152 ab., CAP 20081, TEL. 02). 
Cassìni Nome di una grande famiglia di astronomi e fisici italiani. 
Gian Domenico Cassini 
(Perinaldo 1625-Parigi 1712) Astronomo e fisico, costruì la meridiana in San Petronio e fu a lungo direttore dell'osservatorio di Parigi; scoprì i quattro anelli di Saturno, oltre alla divisione degli anelli; a lui vanno ricondotte anche le misurazioni relative alla distanza della Terra dal Sole e da Marte, oltre all'identificazione del periodo di rotazione di Venere, Marte e Giove. Iniziò gli studi dell'arco di meridiano di Parigi, completati qualche anno dopo dal figlio Jacques. 
Jacques 
(Parigi 1677-Beauvaisis 1756) Succedette al padre come direttore dell'Osservatorio di Parigi. 
César-François 
(Thury 1714-Parigi 1784) Direttore dell'osservatorio di Parigi dopo la morte del figlio Jacques, fu il primo a realizzare una moderna topografia, disegnando la cartina della Francia. L'opera venne completata dal figlio Dominique, ultimo esponente di una grande famiglia di osservatori stellari. 
Jacques-Dominique 
(Parigi 1747-Thury-sous-Clermont 1845) Astronomo francese; collaborò con il padre alla realizzazione della prima carta topografica di Francia. 
Divisione di Cassini 
Lacuna, parte priva di materia, presente tra gli anelli di Saturno A e B. 
cassìno, sm. Cancellino. 
Cassìno Comune in provincia di Frosinone (35.000 ab., 40 m, CAP 03043, TEL. 0776); in prossimità di esso vi è la famosa abbazia benedettina che nel corso della seconda guerra mondiale (1944) fu completamente distrutta dai bombardamenti. Agricoltura e commercio, industrie alimentari, chimiche, meccaniche, del legno. 
Cassìno Comune in provincia di Frosinone (35.000 ab., 40 m, CAP 03043, TEL. 0776); in prossimità di esso vi è la famosa abbazia benedettina che nel corso della seconda guerra mondiale (1944) fu completamente distrutta dai bombardamenti. Agricoltura e commercio, industrie alimentari, chimiche, meccaniche, del legno. 
Càssio Longìno, Gàio (85-42 a. C.) Politico romano. Nella guerra civile fu fedele a Pompeo, quindi si legò a Cesare, ma partecipò in seguito alla congiura del 44 contro di lui. Sconfitto da Antonio a Filippi nel 42, si suicidò. 
Càssio Spùrio (?-485 a. C.) Politico romano, fu eletto console per tre volte. Concluse un trattato di alleanza tra Roma e i latini (foedus Cassianum, 493 a. C.), poi uno con i volsci e gli ernici (486 a. C.). Terminato il mandato, fu condannato a morte con l'accusa di aver ambito alla tirannide. 
Cassiodòro, Flàvio Màgno Aurèlio (Squillace ca. 490-583) Prosatore latino. Figlio di un funzionario del re ostrogoto Teodorico, svolse numerosi incarichi politici e, nel 523, divenne segretario di Teodorico (al posto di Boezio) e poi della figlia Amalasunta. Cassiodoro si impegnò per una politica di mediazione. Nel 540, quando i bizantini conquistarono Ravenna, si ritirò dalla vita politica e fondò il monastero di Vivarium, in Calabria, dove si dedicò allo studio e alla scrittura. Tra le opere una raccolta di lettere e documenti sotto il titolo Variae (537), in dodici volumi, scritti mentre era al servizio dei sovrani goti e Institutiones divinarum et humanarum lectionum (Istituzioni delle lettere sacre e profane) in due libri, prontuario enciclopedico dedicato alle lettere sacre e profane, con una bibliografia sui diversi argomenti. Da ricordare anche il trattato De orthographia composto per l'uso dei monaci che trascrivevano i codici antichi nel monastero di Vivarium, che sarebbe servito da modello ai centri scrittorii delle grandi abbazie dei secoli seguenti. 
Cassiopèa Costellazione circumpolare, le cui cinque stelle danno luogo a una grande W; osservabile durante tutte le notti dell'anno, soprattutto nell'emisfero celeste boreale. 
<< indice >>