Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)

Pagine principali

(clicca sul titolo per altri link o qui per il menu completo)

libri on line

firma digitale e cns

Esperimenti con HTML5

Link

Logo Saela.eu

Logo Neapolis Rai
Old Blia.it su Neapolis (Rai)

Opensignature

Logo Blia.it

Novità del sito: Primi esperimenti con la Carta d'Identità Elettronica (CIE)

  

Novità del sito: Primi esperimenti con la Carta d'Identità Elettronica (CIE)

clou, agg. e sm. invar. agg. invar. Di maggior interesse. 
sm. invar. 1 Ciò che attira l'attenzione, punto culminante. 2 Gara di maggior interesse in una competizione sportiva. 
Clouet, François (Tours ca. 1510-Parigi 1572) Pittore francese. Tra le opere Pierre Outhe (1562, Parigi, Louvre) e Carlo IX di Francia (1563 o 1569, Vienna, Kunsthistorisches Museum). 
Clouet, Jean (Bruxelles ca. 1475/1480-Parigi 1541) Pittore francese. Tra le opere Ritratto di Francesco I (prima metà del XVI sec., Parigi, Louvre). 
Clouzot, Henri-Georges (Niort 1907-Parigi 1977) Regista cinematografico francese. Diresse Il corvo (1943), Vite vendute (1953) e I diabolici (1955). 
clown, sm. invar. Pagliaccio dei circhi equestri, tipico per i suoi comportamenti e costumi particolari. È figura importante del circo dalla fine del Settecento e viene impiegato per intrattenere il pubblico tra un'attrazione e l'altra o come numero proprio. Si distingue in vari tipi: il clown bianco (faccia infarinata e cappello a cono); augusto (scarpe enormi e trucco grottesco) e clown nero, esecutore di esercizi acrobatici. ~ buffone, giullare, macchietta. 
clownésco, agg. (pl. m.-chi) Che ricorda la mimica dei clown. 
Clòz Comune in provincia di Trento (713 ab., CAP 38020, TEL. 0463). 
club, sm. invar. Circolo, società, sodalizio di persone con stessi scopi e interessi. ~ ritrovo. 
club, sm. invar. Circolo, società, sodalizio di persone con stessi scopi e interessi. ~ ritrovo. 
Cluj Distretto (744.000 ab.) della Romania, capoluogo Cluj-Napoca. 
Cluj-Napoca Città (329.000 ab.) della Romania, nella Transilvania. Capoluogo del distretto di Cluj. 
clùne, sf. o sm. Natica. 
cluniacènse, agg. e sm. Appartenente all'abbazia di Cluny. 
Ordine religioso fondato a Cluny nel 910 da San Bernone. Fu la prima riforma dell'ordine benedettino. I benedettini cluniacensi furono i responsabili della riforma monastica in occidente, anche per la loro indipendenza da vescovi, signori feudali, ma subordinati solo all'autorità papale. Lo sviluppo dell'ordine fu merito dell'abate Oddone e di Pietro il Venerabile, che lo portarono a raggiungere il massimo livello nel XII sec. L'ordine fu soppresso alla vigilia della rivoluzione francese e l'abbazia di Cluny fu quasi interamente distrutta. 
Cluny Cittadina francese (4.000 ab.) situata nel dipartimento di Saône-et-Loire. Venne fondata nel X sec. e divenne famosa per l'abbazia costruita da Bernone, abate di Baume, grazie alle concessioni delle terre da parte del duca di Aquitania Guglielmo III il Pio. L'abbazia fu distrutta all'inizio del 1800. 
Clupèidi Famiglia di Pesci Teleostei dell'ordine dei Clupeiformi, cui appartengono i salmoni, le aringhe, le sardine e le alose. 
Clusóne Comune in provincia di Bergamo (7.976 ab., CAP 24023, TEL. 0346). 
cluster, sm. invar. 1 Classe di composti che hanno gruppi di tre o più atomi metallici. 2 Gruppo di unità di memoria collegate serialmente ad un'unica unità di controllo. 
Clwyd Contea (416.000 ab.) della Gran Bretagna, nel Galles. Capoluogo Mold. 
Cm Simbolo chimico del curio. 
CM 
Sigla di Circolare Ministeriale. 
CMOS Sigla per Complementary Metal Oxide Semiconductor. Tecnologia per la produzione di circuiti integrati su silicio. 
<< indice >>