Home page
coccidiòide, sm. Genere di Funghi ficomiceti, parassiti dell'uomo. 
coccidioidomicòsi, sf. Malattia parassitaria dell'uomo e dei bovini causata da un fungo. 
coccidiòsi, sf. Dissenteria mortale causata dai coccidi, specie parassite degli animali da cortile. Gli agenti responsabili della coccidiosi si moltiplicano per spore nelle feci dell'animale ospite. Nell'uomo possono provocare una diarrea secondaria. 
còccige, sm. Termine anatomico che designa l'osso che costituisce la parte terminale della colonna vertebrale. È un rudimento della coda. 
coccìgeo, agg. Del coccige. 
coccinèlla, sf. Insetto (Coccinella septem punctata) della famiglia dei Cocinellidi e dell'ordine dei Coleotteri. Di colore rosso picchiettato di nero, vive nella vegetazione delle regioni temperate e tropicali. Ha corpo semisferico arrotondato nella parte superiore e piatto nella parte inferiore. È utile all'agricoltura poiché si nutre di insetti dannosi per le piante. 
Coccinèllidi Famiglia di Insetti Coleotteri diversicorni di cui fanno parte molte specie carnivore che vivono allo stato larvale e adulto. 
coccinìglia, sf. 1 Nome comune di Insetti Omotteri della famiglia dei Coccidi. 2 Colore rosso intenso simile al carminio ottenuto dall'essiccamento di una cocciniglia. 
còccio, sm. 1 Terracotta di scarso valore. ~ terraglia. 2 Frammento di vaso o oggetto rotto. ~ rottame. 3 Persona malaticcia. 
cocciòla, sf. 1 Gonfiore sulla pelle, causato da punture di insetto. 2 Rigonfiamento sull'intonaco dei muri. 
cocciutàggine, sf. 1 L'essere cocciuto; caparbietà, ostinazione. ~ testardaggine. <> docilità, arrendevolezza. 2 Atto di persona cocciuta. 
cocciùto, agg. e sm. Ostinato nel pensare e nell'agire a suo modo. ~ ostinato, testardo. <> remissivo. 
còcco, sm. (pl. m.-chi) 1 Palma da frutto commestibile, di 40 m di altezza, con foglie a ciuffi e fiori a spadice. È tipica delle zone costiere tropicali. 2 Uovo di gallina nell'accezione familiare. 3 Ovolo buono. 4 Batterio a forma sferica o sferoidale. 5 Persona prediletta, specialmente bambino. ~ favorito, pupillo. 6 Colore rosso scarlatto. 
coccodè, inter. e sm. inter. Riproduce il suono della gallina quando fa l'uovo. 
sm. Voce onomatopeica che indica il verso della gallina quando fa l'uovo. 
coccodrìllo, sm. 1 Grosso e vorace rettile anfibio. 2 Tipo di carrello adibito al trasporto dei carri su strada. 3 Nel linguaggio giornalistico, biografia di personalità vivente preparata in modo che in caso di morte possa subito essere pubblicata. 4 Pelle conciata dell'animale omonimo. 5 Pinzetta per collegamenti elettrici provvisori. 
coccoìna, sf. Nome commerciale di un tipo di colla per ufficio. 
còccola, sf. 1 Testa. 2 Tenerezza affettuosa. ~ affezione. 
coccolàre, v. v. tr. Usare modi teneri e dolci con qualcuno. ~ carezzare, vezzeggiare. <> maltrattare. 
v. rifl. Crogiolarsi. ~ godersela. 
coccolìte, sf. Nome dato a piastre calcaree, molto piccole, che rivestono certe alghe pelagiche. Danno origine a depositi sedimentari marini. 
còccolo, sm. Bimbo grazioso, paffuto. ~ cocco.