Home page
cògliere, v. tr. 1 Staccare dal terreno. ~ prendere. 2 Staccare da un albero. ~ raccogliere. passarono la mattinata a cogliere more. 3 Afferrare, prendere. ~ acchiappare. : :ogliere con le mani nel sacco. 4 Colpire. ~ centrare. fu colto da un sasso alla testa. 5 Intendere, capire, indovinare. ~ intuire. non riusciva a cogliere ciņ che lei diceva. 6 Sorprendere. ~ beccare. 7 Riscuotere. finalmente hai colto ciņ che meritavi. 8 Intercettare. ~ captare. 9 Acquistarsi. ~ procurarsi 
coglionàta, sf. Grossa sciocchezza. 
coglióne, sm. (f.-a) 1 Testicolo. ~ pop. palla. 2 Persona sciocca. ~ idiota. 
coglionerìa, sm. Schiocchezza. 
coglitóre, sm. (f.-trìce) 1 Chi coglie. 2 Esattore. 
coglitùra, sf. Il cogliere piante, fiori o frutti. 
cognac, sm. invar. 1 Acquavite che si ottiene dalla distillazione del vino della Charente. 2 Bicchiere di cognac. 
Cognac Città della Francia (22.000 ab.) a nord di Bordeaux, in zona collinare coltivata a vigneti che producono vini rinomati e il famoso distillato che prende il nome dalla città stessa. 
Lega di Cognac 
Promossa da Francesco I di Francia con Clemente VII, Venezia, Genova, Milano e Firenze contro Carlo V (1526). Nonostante l'alleanza, l'anno successivo Carlo V saccheggiò Roma e segnò la fine dell'indipendenza fiorentina. 
cognàta, sf. Moglie del fratello, sorella del marito o della moglie. 
cognatio legalis, loc. avv. Vincolo di parentela nascente per legge con l'adozione, che costituisce un impedimento del matrimonio. 
cognatio spiritualis, loc. avv. Parentela spirituale tra il padrino e il bambino che ha tenuto alla fonte battesimale. 
cognàto, agg. e sm. agg. Congiunto per origine o per somiglianza. 
sm. 1 Marito della sorella, fratello del marito o della moglie. 2 Consanguineo. 
cognazióne, sf. 1 Vincolo di parentela. 2 Parentela. 
Cògne Comune in provincia di Aosta (1.440 ab., CAP 11012, TEL. 0165). 
cognitio extra ordinem, loc. avv. Sistema processuale nel quale le controversie erano decise dal magistrato senza il ricorso al giudice, nel diritto giustinianeo. 
cognitivìsmo, sm. Filone della psicologia sperimentale, sorta negli anni '60 in Gran Bretagna, che prende il nome dalla psicologia cognitivista di U. Neisser, uno dei maggiori esponenti della dottrina. Esponenti importanti furono G. A. Miller, E. Galanter e K. H. Pribram. Essi studiarono i processi mentali partendo dall'analisi delle percezioni della memoria, del linguaggio, dall'elaborazione di informazioni, libertà decisionale, riportando al centro della psicologia lo studio delle attività mentali dalle cui regole derivano i comportamenti. In netta antitesi con i comportamentisti che trascurano lo studio dei processi mentali, privilegiando solo le risposte agli stimoli ambientali. 
cognitìvo, agg. Conoscitivo. 
cògnito, agg. Conosciuto. ~ noto. 
cognizióne, sf. 1 Atto, effetto del conoscere. ~ informazione. avere cognizione di causa, essere perfettamente a conoscenza. 2 Facoltà di conoscere. ~ conoscenza. <> ignoranza. non aveva cognizioni al riguardo. 3 Notizia acquisita con l'esperienza. ~ nozione. 4 Esame di una causa civile o penale. 5 Intelligenza. 
Cognizione del dolore, La Romanzo di C. E. Gadda (1963).