Home page
còncavo, agg. Che si presenta incavato verso chi guarda. ~ incavato. <> convesso. 
concèdere, v. v. tr. 1 Permettere con grazia e favore; accordare, esaudire. ~ compiacere. <> negare. le concesse un'ultima occasione. 2 Accettare per vero. ~ ammettere. <> opporsi. ti concedo questo fatto, ma rimane sempre una questione insanabile. 3 Cedere. ~ arrendersi. <> lottare. 4 Dare, largire. ~ dispensare. 
v. rifl. Detto di donna, darsi a un uomo. ~ cedere. <> resistere. si concesse a quell'uomo, ma solo in quella occasione
Concèi Comune in provincia di Trento (684 ab., CAP 38060, TEL. 0464). 
concelebrànte, agg. e sm. Che, chi celebra insieme con altri il rito liturgico. 
concelebràre, v. tr. Celebrare insieme. 
concelebrazióne, sf. Il rito concelebrato. 
concènto, sm. Armonia risultante dal giusto assemblaggio acustico di strumenti e voci. 
concentràbile, agg. Che può essere concentrato. 
concentraménto, sm. Confluenza in un unico luogo. ~ ammassamento. 
concentràre, v. v. tr. 1 Raccogliere in un solo punto. ~ ammassare. <> sparpagliare. i reparti furono allora concentrati in quella zona ritenuta strategicamente importante. 2 Ridurre a minor volume. ~ condensare. <> diluire. 3 Accentrare. ~ centralizzare. <> decentrare. le lenti convesse concentrano i raggi solari
v. rifl. 1 Raccogliersi. ~ riunirsi. 2 Immergersi. ~ riflettere. <> distrarsi. mi stavo concentrando sulla preparazione dell'esame quando mi hai interrotto
concentrataménte, avv. In modo concentrato. 
concentràto, agg. e sm. agg. 1 Raccolto in un punto. 2 Intenso e profondo. 3 Fisso, intento. ~ attento. <> distratto. 4 Denso, ristretto. ~ carico. <> fluido, lungo. a furia di farlo cuocere, aveva ottenuto un brodo eccessivamente concentrato. 4 Detto di roccia, con un'elevata percentuale di minerale utile. 
sm. 1 Prodotto di una concentrazione. 2 Conserva alimentare ottenuta con parziale eliminazione dell'acqua. ~ salsa. il concentrato di pomodoro
concentratóre, sm. Nelle telecomunicazioni dispositivo per convogliare comunicazioni in un numero maggiore rispetto a quello delle linee disponibili. 
concentrazióne, sf. 1 Concentramento. 2 In chimica quantità relativa a ciascun componente di una soluzione. 3 Raggruppamento di imprese soprattutto industriali. 4 Intenso raccoglimento mentale. 
concentricità, sf. L'essere concentrico. 
concèntrico, agg. (pl. m.-ci) Di ciascuno di due o più enti geometrici aventi un centro comune. 
Concepción (Cìle) Città del Cile (329.000 ab.), capoluogo della regione Bíobío, a 450 km a sud-ovest di Santiago, sorge alla foce del fiume Bíobío, nell'oceano Pacifico. Importante città industriale e commerciale grazie ai giacimenti carboniferi di Auraco e al vicino porto di Talcahuano, ha nelle industrie petrolchimiche, tessili e conciarie le principali risorse economiche. Sede arcivescovile. Fondata nel 1450 da Pedro de Valdivia, è stata più volte distrutta da terremoti (1751, 1823, 1939, 1960). 
Concepción (Paraguay) Città del Paraguay (23.000 ab.), capoluogo del dipartimento omonimo. Sorge sulla riva sinistra del fiume Paraguay. Mercato agricolo e del bestiame. È rinomata per la lavorazione del mate. Sede vescovile. Anticamente nota con il nome di Villa Conception. 
Concepción de la Vega Città (53.000 ab.) della Repubblica Dominicana, capoluogo della provincia di La Vega. 
concepìbile, agg. 1 Che può essere concepito con l'intelletto. ~ immaginabile. <> inconcepibile. 2 Ammissibile. ~ plausibile. <> inammissibile.