Home page
concèrnere, v. tr. Essere relativo a. ~ riguardare, spettare. 
concertànte, agg. Parte solistica, strumentale o vocale di particolare importanza nelle composizioni musicali. 
concertàre, v. v. tr. 1 Accordare tra loro vari strumenti. ~ armonizzare. concertare i violini. 2 Stabilire qualcosa in accordo con altri, per lo più in segreto. ~ ordire, complottare. concertarono un atteggiamento comune nei confronti dell'amministrazione comunale
v. rifl. Convenire. ~ accordarsi. 
concertàto, agg. e sm. agg. 1 Detto di esecuzione con parti vocali e parti strumentali. 2 Stabilito. ~ convenuto. 
sm. 1 In un opera lirica, pezzo d'assieme realizzato da solisti, dall'orchestra e dal coro. 2 Accordo. ~ intesa. 
In musica (barocca) stile tipico di un brano nel quale c'è alternanza di voci e strumenti (si contrappone allo stile a cappella per coro solo). Rossini lo introdusse definitivamente nell'opera seria. 
concertatóre, agg. e sm. (f.-trìce) Detto di chi ha l'incarico di concertare. 
concertazióne, sf. Il concertare. 
concertìna, sf. 1 Strumento a mantice affine alla fisarmonica. 2 Rotolo di filo spinato usato come reticolo. 
concertìno, sm. 1 Gruppo di musicisti solisti che partecipava al concerto grosso. 2 Composizione in un sol tempo divisa a sezioni, derivata dal concerto. 3 Esecuzione in luoghi ristretti come caffè e simili di un gruppo di pochi musicisti. 
concertìsmo, sm. L'elaborazione, la composizione di concerti; la pratica concertistica. 
concertìsta, sm. e sf. (pl. m.-i) Che si esibisce da solo in concerti. 
concertìstico, agg. (pl. m.-ci) Relativo a concerto. 
concèrto, sm. 1 Esecuzione di una serie di brani musicali. 2 Composizione strumentale artistica in più tempi. 3 Insieme di cantori o strumentisti o di entrambi. 4 Suono, anche sgradevole, di più voci o strumenti. 5 Accordo. ~ intesa. 
Concerto con delitto Film giallo, americano (1975). Regia di Nicholas Colasanto. Interpreti: Peter Falk, John Cassavetes, Blythe Danner. Titolo originale: Etude in Black 
Concerviàno Comune in provincia di Rieti (461 ab., CAP 02020, TEL. 0765). 
Concèsio Comune in provincia di Brescia (12.280 ab., CAP 25062, TEL. 030). Centro agricolo (coltivazione di frutta e viti) e industriale (prodotti chimici, metalmeccanici e cartari) della val Trompia. Gli abitanti sono detti Concesiani
concessionàrio, agg. e sm. 1 Che, chi è destinatario di un atto di concessione. 2 Che, chi è autorizzato a svolgere un'attività di vendita per conto di un'azienda maggiore. 
concessióne, sf. 1 Atto, effetto del concedere. ~ agevolazione. 2 Atto con il quale si conferisce, a uno o più soggetti, da parte della pubblica amministrazione, un diritto non posseduto precedentemente. La concessione può essere costitutiva se il diritto concesso non era esistente o traslativa se esisteva precedentemente. ~ licenza, autorizzazione. 3 Atto di un'azienda di concedere a terzi il diritto di svolgere un'attività coordinata di gestione dell'azienda sessa. ~ assegnazione, appalto. 4 Territorio in cui uno stato, pur mantenedovi la propria autorità, rinuncia ai suoi poteri di governo in favore di uno stato straniero. 5 L'ammettere una cosa come vera. 
concessìva, sf. Congiunzione o proposizione concessiva. 
concessìvo, agg. Che esprime concessione. 
concèsso, agg. Accordato. ~ ammesso. <> negato.