Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)

Pagine principali

(clicca sul titolo per altri link o qui per il menu completo)

libri on line

firma digitale e cns

Esperimenti con HTML5

Link

Logo Saela.eu

Logo Neapolis Rai
Old Blia.it su Neapolis (Rai)

Opensignature

Logo Blia.it

Novità del sito: Accadimenti italiani sui quotidiani dell'epoca

  

Novità del sito: Bitcoin, blockchain e ... Libra

 

agreement, sm. invar. Patto, accordo (soprattutto se utilizzato in campo politico). ~ intesa. 
agrément, sm. invar. 1 Guarnizione di un abito. 2 Favore. ~ piacere. 
agrèsta, sf. Varietà di uva che, non arrivando mai a piena maturazione, ha sapore acidulo. 
agrèste, agg. Di campagna; rustico. ~ campagnolo. <> cittadino. 
agrèsto, agg. e sm. agg. Agro. 
sm. Agresta; succo che se ne ricava. 
agrétto, sm. 1 Sapore piuttosto agro, ma non spiacevole. 2 Pianta erbacea delle crocifere con foglie dal sapore asprigno. 
agrézza, sf. 1 Sapore agro, acidità. ~ asprezza. <> dolcezza. 2 Acredine. <> amabilità. 
Àgri (Basilicata) Fiume (136 km) della Basilicata. Nasce dall'Appennino Lucano e, dopo aver formato il lago artificiale di Pietra del Pertusillo, sfocia nel Golfo di Taranto presso Policoro. 
Agri (Turchia) Città (58.000 ab.) della Turchia, capoluogo della provincia omonima. 
Agrìcola (Georg Bauer) (Glauchau 1494-Chemnitz 1555) Nome latinizzato di Georg Bauer. Scienziato tedesco tra i fondatori della metallurgia. Tra le sue opere, De re metallica (1530). 
Agrìcola (Johann Schneider) (Eisleben 1494-Berlino 1566) Nome assunto dal teologo protestante Johann Schneider. Tra i principali esponenti dell'antinomismo. 
Agrìcola, Gnèo Giùlio (Forum Iulii 40-Roma 93) Console e governatore di Britannia. Fu suocero di Tacito, che ne scrisse una biografia (Agricola, 98). 
agrìcolo, agg. Che concerne l'agricoltura. ~ campestre, rurale. 
agricoltóre, sm. 1 Chi coltiva la terra. ~ contadino. 2 Chi possiede o dirige un'azienda agricola. ~ mezzadro. 
agricoltùra, sf. Complesso dei compiti inerenti la coltivazione del terreno per ricavarne prodotti vegetali destinati al sostentamento dell'uomo e degli animali domestici. ~ agraria. 
agrifòglio, sm. Angiosperma (Ilex aquifolium) della famiglia delle Aquifogliacee e dell'ordine delle Celastrali. Il suo legno viene usato in ebanisteria. 
Agrigènto Città della Sicilia (57.000 ab., CAP 92100, TEL. 0922), capoluogo dell'omonima provincia, domina la valle dei Templi. Colonia greca, fu avversaria di Cartagine. Occupata dai romani nel 210 a. C., subì una lunga dominazione araba. Fino al 1927 si chiamava Girgenti. Ricchissima di testimonianze archeologiche, conserva rovine della cinta muraria del VI sec. a. C. e dei templi dorici dei VI e V sec. a. C., che la rendono interessante centro turistico. Buona è la presenza di industrie di trasformazione alimentare. 
Provincia di Agrigento 
(500.000 ab., 3.042 km2) Confina a nord con la provincia di Palermo, a est con quella di Caltanisetta, a ovest con quella di Trapani e a sud si affaccia sul mare Africano; comprende anche le isole Pelagie. Il territorio, collinoso e montuoso, dirada dolcemente a sud fino al mare dove la costa è bassa e poco frastagliata. L'economia è prevalentemente agricola (cereali, ortaggi, agrumi, uva, olive); anche la pesca occupa un posto importante. Una delle maggiori risorse economiche è rappresentata dall'estrazione dello zolfo; il sottosuolo fornisce, inoltre, salgemma, gesso e marmi. L'industria è ben avviata nei settori chimici, alimentari e del legno. Oltre al capoluogo, sono centri importanti Favara, Canicattì, Aragona, Palma di Montechiaro, Sciacca, Licata e Porto Empedocle, che fanno di questa provincia una zona turistica di grande interesse. 
agrìgno, agg. Di sapore asprigno. 
agrìlus, sm. Genere di Coleotteri che comprende circa tremila specie di piccoli insetti che si sviluppano in piante legnose con ciclo annuale. Appartiene alla famiglia dei Buprestidi. 
agrimensóre, sm. Chi esercita l'agrimensura. 
<< indice >>