Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)

Pagine principali

(clicca sul titolo per altri link o qui per il menu completo)

libri on line

firma digitale e cns

Esperimenti con HTML5

Link

Logo Saela.eu

Logo Neapolis Rai
Old Blia.it su Neapolis (Rai)

Opensignature

Logo Blia.it

Novità del sito: Accadimenti italiani sui quotidiani dell'epoca

  

Novità del sito: Generatore di password casuali

 

contropùnta, sf. Punta opposta al mandrino delle macchine utensili usata per il centraggio del pezzo da lavorare. 
controqueréla, sf. Querela che il querelato sporge a sua volta contro il querelante. 
controquerelàre, v. tr. Sporgere querela contro il querelante. 
contróra, sf. Le prime ore del periodo pomeridiano. 
controrànda, sf. Piccola vela triangolare che si leva sopra la randa per aumentare la velocità. 
contrordinàre, v. tr. Dare un contrordine. 
contrórdine, sm. Ordine che ne modifica o annulla uno precedente. 
controreazióne, sf. ~ retroazione. 
controrelatóre, sm. (f.-trìce) Docente che, nella discussione di una tesi di laurea, muove critiche al lavoro del laureando. 
controrelazióne, sf. Relazione che si oppone a un'altra o la modifica. 
controrèplica, sf. Argomentazione atta a controbattere la replica di un'altra persona. 
controreplicàre, v. tr. Controbattere la replica di un avversario. 
controricórso, sm. Ricorso presentato in opposizione a quello della parte avversa. 
controrifórma, sf. Azione intrapresa dalla chiesa cattolica (XVI-XVII sec.) contro la riforma protestante condotta da Lutero per combatterne l'avanzata. Già nel XV sec. era fortemente sentita l'esigenza di una riforma per contrastare il protestantesimo. Il momento topico fu il concilio di Trento (1545-1563), nel quale vennero riaffermati alcuni capisaldi del cattolicesimo, quali il principio dell'unità indissolubile della chiesa, la supremazia del papa sul concilio e il dogma cattolico. Furono meglio precisati la natura e il valore dei sacramenti così come la struttura gerarchica della chiesa e il valore della tradizione. Insieme si avviò un processo di irrigidimento disciplinare e maggior severità nella formazione del clero. Vennero anche creati strumenti di repressione e prevenzione contro l'eresia e la propaganda non ortodossa, ossia l'Inquisizione romana (1542), la congregazione dell'Indice (1571) e il ricorso al braccio secolare. 
controriformìsta, sm. (pl.-i) Seguace della controriforma. 
controriformìstico, agg. (pl. m.-ci) Che si riferisce alla controriforma. 
Controrime, Le Opera di poesia di P. J. Toulet (postuma 1921). 
controrispósta, sf. Risposta a una risposta precedente; confutazione di una risposta. 
controrìva, sf. 1 Riva opposta all'altra. 2 Muro che si applica alle pareti di terreno, quando è richiesto dal forte dislivello o dalle condizioni del terreno. 
controrivoluzionàrio, agg. e sm. agg. Proprio della controrivoluzione. 
sm. Chi sostiene o prende parte a una controrivoluzione. 
<< indice >>