Home page
deltazióne, sf.Ultimo stadio dell'attività di un corso d'acqua consistente nella formazione di una foce a delta. 
deltìzio, agg.1 Riferito a un delta. 2 Avente la forma di un delta. 
deltòide, sm.Termine anatomico che designa il muscolo della spalla che ricopre l'articolazione scapolo omerale. 
delùbro, sm.Santuario, tempio pagano. 
delucidàre, v. tr.Rendere chiaro, comprensibile. ~ spiegare. 
delucidazióne, sf.Il delucidare; spiegazione. ~ chiarimento. 
delùdere, v. tr.1 Non essere all'altezza delle attese altrui. ~ disattendere. <> soddisfare. 2 Disilludere. ~ scontentare, ingannare. <> illudere. 
delurkNel gergo informatico degli utilizzatori di Internet indica l'azione di un utente che si dichiara apertamente come lettore abituale di un certo gruppo di news (in genere quelle che riguardano stili di comportamento alternativi). 
delusióne, sf.1 Il deludere, l'essere deluso. ~ disinganno. <> illusione. 2 Cosa o persona che delude. 
delùso, agg.Che ha subito una delusione. ~ disingannato. <> contento. 
Delvaux, André(Heverlee 1926-) Regista cinematografica belga. Diresse Una sera... un treno (1969) e Benvenuta (1983). 
Delvaux, Paul(Antheit 1897-Veurne 1994) Pittore belga. Tra le opere La nascita del giorno (1937, Venezia, Collezione Guggenheim) e Donne-alberi (1937, Venezia, Collezione Guggenheim). 
 
indice      
demagnetizzàre, v. tr. Smagnetizzare. 
demagogìa, sf. (pl.-gìe) 1 Degenerazione della democrazia. 2 L'accattivarsi il favore delle masse con promesse di miglioramenti difficilmente realizzabili. 
demagògico, agg. (pl. m.-ci) Proprio della demagogia. 
demagògo, sm. (pl.-ghi) Chi si ispira ai metodi e ai fini della demagogia. 
Demanda, Sierra de la Massiccio montuoso spagnolo, del Sistema Iberico. Vetta più elevata il Cerro de San Lorenzo (2.265 m). 
demandàre, v. tr. Affidare, rimettere. ~ delegare. <> avocare. 
demanganizzazióne, sf. Eliminazione dalle acque potabili o industriali dei sali di manganese.