Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)

Pagine principali

(clicca sul titolo per altri link o qui per il menu completo)

libri on line

firma digitale e cns

Esperimenti con HTML5

Link

Logo Saela.eu

Logo Neapolis Rai
Old Blia.it su Neapolis (Rai)

Opensignature

Logo Blia.it

Novità del sito: Accadimenti italiani sui quotidiani dell'epoca

  

Novità del sito: Accadimenti italiani sui quotidiani dell'epoca

 

derìso, sm. Derisione. ~ dileggio. 
derisóre, agg. e sm. Che, chi deride. 
derisòrio, agg. Che è fatto per deridere. 
derìva, sf. 1 Corrente marina superficiale prodotta da venti di direzione costante. 2 Deviazione di un natante o di un aereo per azione della corrente. 3 Andare alla deriva: lasciarsi andare al corso degli eventi. 4 Tavola o lama metallica applicata alla chiglia di alcune imbarcazioni per aumentarne la stabilità; parte fissa di un velivolo, alla quale è incernierato il timone di direzione. 
derivàbile, agg. 1 Che si può derivare. 2 Che ammette almeno una derivata (di funzione matematica). 
derivàre, v. v. tr. 1 Far provenire, trarre. ~ dedurre, ricavare. 2 Deviare (in particolare un corso d'acqua, ad es. per usi agricoli). 3 calcolare la derivata di una funzione.  
v. intr. Trarre origine; scaturire. ~ sgorgare. 
derivàta, sf. Concetto matematico che esprime la rapidità con cui una funzione F varia al variare dell'input. Viene indicata con F'. Al posto di F'(x) si scrive anche dF(x)/dx. Questa seconda notazione richiama il fatto che la derivata F'(p) di F in p può essere definita come il limite per Dx che tende a 0 del rapporto tra la differenza dei valori che assume F al passare dell'input da p a p+Dx e la differenza Dx dei valori dell'input. nel punto P al grafico di F. Le derivate di funzioni a più variabili possono essere parziali, ossia calcolate rispetto a una variabile alla volta: se F: x,y derivatìvo, agg. 1 Dovuto a derivazione. ~ derivato. 2 Che produce derivazione. 
derivàto, agg. e sm. agg. Che deriva da qualcosa. 
agg. e sm. 1 Voce che deriva da un'altra lingua o da un altro vocabolo. 2 Sostanza ricavata da un'altra. 
derivatóre, agg. e sm. (f.-trìce) Di ciò che serve a derivare. 
derivazióne, sf. 1 Il derivare e l'essere derivato. ~ discendenza. 2 Processo di formazione di una parola da un'altra già esistente. ~ etimologia. 3 Diramazione di un conduttore elettrico in più conduttori. ~ ramo. 4 Prelievo da un bacino naturale o artificiale di acque da utilizzare per la produzione di energia elettrica o per irrigazione. 5 Origine. ~ provenienza. 6 Nel calcolo è il procedimento per ottenere la derivata di una funzione. 
derivòmetro, sm. Apparecchio che misura la deriva rispetto al suolo degli aeromobili. 
dèrma, sm. Strato intermedio della cute, fondamentalmente costituito da tessuto connettivo riccamente vascolarizzato e con fibre nervose e muscolari. Dal derma si evidenziano una serie di papille i cui capillari nutrono lo strato germinativo dell'epidermide e i peli. 
derma-, dermato-, dermo- Primi elementi di vocaboli composti. 
dermaschèletro, sm. Aggregato di piastre ossee e calcaree presente in alcuni Vertebrati e negli Echinodermi che si forma in corrispondenza dei connettivi cutanei o sottocutanei. 
dermatìte, sf. Infiammazione della cute, che può essere limitata a zone circoscritte o estesa a tutto il corpo. La sintomatologia della dermatite è strettamente collegata al grado di irritazione dell'area interessata: nei casi più lievi può limitarsi al semplice arrossamento accompagnato da prurito. Nelle forme più gravi, è invece possibile che il derma desquami e dia origine alla formazione di croste. È dovuta a molti fattori, quali microbi, parassiti, allergia e sostanze tossiche. 
dermatocaliptrògeno, sm. Tessuto meristematico dal quale, nelle gimnosperme e nei dicotiledoni, si originano la cuffia e l'epidermide. È posto nell'apice radicale. 
dermatofìta, sm. Nome generico di Funghi patogeni, parassiti dell'epidermide, che provocano alterazioni di vario genere. 
dermatògeno, sm. Tessuto meristematico situato nell'apice vegetativo da cui si origina l'epidermide. 
dermatologìa Branca della medicina che si occupa della pelle. 
<< indice >>