Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)

Pagine principali

(clicca sul titolo per altri link o qui per il menu completo)

libri on line

firma digitale e cns

Esperimenti con HTML5

Link

Logo Saela.eu

Logo Neapolis Rai
Old Blia.it su Neapolis (Rai)

Opensignature

Logo Blia.it

Novità del sito: Bitcoin, blockchain e ... Libra

  

Novità del sito: Generatore di password casuali

 

differenziàle, agg. e sm. agg. 1 Di differenza, che si basa su una differenz. 2 di strumento impiegato per misurare la variazione di una grandezza fisica rispetto ad un valore di riferimento . 
sm. 1 Elemento che differenzia, divario, variazione (il d. d’inflazione, i differenziali salariali) 2 Nelle automobili, organo collocato tra l'albero di trasmissione e i semiassi delle ruote motrici; ha lo scopo di favorire la trasmissione uniforme del moto quando si percorrono traiettorie curvilinee (opera differenziando la velocitè di rotazione delle ruote motrici). 3 In matematica, variazione tendenziale di una funzione al variare della variabile di input (il differenziale di F in x è F'(x)Δx: è la variazione che F subirebbe per l'input che passa da x a x+Δx se in tale intervallo il suo grafico proseguisse con la stessa pendenza che aveva in x).  differenziaménto, sm. 1 Il differenziare e il differenziarsi; l'atto e l'effetto. 2 In biologia, il mutamento graduale della struttura o funzione delle cellule. 
differenziàre, v. v. tr. 1 Rendere differente; distinguere. ~ diversificare. <> uguagliare. 2 Fare differenze tra cose o persone. ~ discriminare. <> equiparare. 
v. intr. pron. Diventare differente. ~ distinguersi. 
differenziàto, agg. Che presenta differenze. ~ distinto. 
differenziazióne, sf. Il differenziare, il differenziarsi, la differenza che ne risulta. 
differìbìle, agg. Che si può differire. ~ dilazionabile, procastinabile. <> indifferibile, indilazionabile. 
differiménto, sm. Aggiornamento, rinvio. ~ dilazione. 
differìre, v. v. tr. Rinviare qualcosa a un momento successivo, procrastinare. ~ rimandare. <> anticipare. 
v. intr. Essere diverso, differenziarsi. ~ distinguersi. <> rassomigliare, somigliare. 
differìta, sf. Trasmissione radiotelevisiva registrata che viene mandata in onda in un momento successivo. <> diretta. 
diffìcile, agg., sm. e sf. agg. 1 Che richiede abilità, fatica; complicato. ~ difficoltoso. <> facile. 2 Arduo da capire, spiegare e simili. ~ complesso. <> semplice. era una presentazione con concetti difficili per i non addetti. 3 Pieno di preoccupazioni, ansie e simili. 4 Poco probabile. ~ improbabile. <> prevedibile, probabile. : : difficile che ciò accada. 5 Pieno di disagi, di ostacoli. ~ scomodo. <> agevole, comodo. 6 Intrattabile, permaloso. ~ bisbetico. <> sereno, tranquillo. era un tipo difficile. 7 Grosso, pesante. <> leggero, lieve. 8 Sgradevole. ~ scabroso 
sm. e sf. Persona incontentabile, intrattabile. 
sm. solo sing. Punto difficile. ~ difficoltà. adesso viene il difficile
difficilménte, avv. 1 Con difficoltà. ~ stentatamente. <> facilmente. 2 Con poca probabilità. ~ improbabilmente. <> probabilmente, prevedibilmente. 
difficoltà, sf. 1 L'essere difficile; ciò che è difficile. ~ complessità. <> facilità. 2 Ristrettezza di mezzi. era in difficoltà economiche. 3 Fatica. ~ sforzo. aveva grande difficoltà a preparare quell'esame. 4 Ostacolo che si oppone al conseguimento di qualcosa. ~ complicazione. <> semplicità. appianate tutte le difficoltà, si poteva ora procedere con il progetto. 5 Contrarietà. ~ avversità. 
difficoltóso, agg. Che presenta difficoltà. ~ complicato, complesso. <> facile. 
diffìda, sf. L'atto legale di diffidare. 
diffidàre, v. v. tr. Intimare ad altri con atto legale di fare o di non fare qualcosa. ~ vietare, proibire. <> autorizzare, permettere. 
v. intr. Non avere fiducia. ~ sospettare. <> fidarsi. 
diffidènte, agg. Che diffida. ~ sospettoso. <> fiducioso. 
diffidènza, sf. L'essere diffidente; mancanza di fiducia. ~ sfiducia. <> fiducia. 
diffluènte, sm. Corso d'acqua secondario che si stacca dal ramo principale. <> affluente. 
diffluènza, sf. Divisione in bracci di un corso d'acqua o di un ghiacciaio. 
difflugìa, sf. Genere di Protozoi sarcodici; sono amebe con citoplasma protetto da una capsula a forma di calice costituita di materiali detritici agglutinati. 
<< indice >>