Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)

Pagine principali

(clicca sul titolo per altri link o qui per il menu completo)

libri on line

firma digitale e cns

Esperimenti con HTML5

Link

Logo Saela.eu

Logo Neapolis Rai
Old Blia.it su Neapolis (Rai)

Opensignature

NO Bitcoin

Innovatore.it

Sixthlane

Road Trip Italy

Sandro Leggio

Centro Ibleo di Atletica Leggera

Logo ASD Libertas Acate
ASD Libertas Acate

Logo Blia.it

Novità del sito: Quotidiani d'epoca consultabili online

  

Novità del sito: Verifica fattura elettronica ordinaria e PA

discrédere, v. v. tr. Smettere di credere; non credere più a ciò cui si credeva prima. 
v. intr. pron. 1 Cambiare parere. 2 Ammettere i propri errori. 
discreditàre, v. v. tr. Togliere credito, stima. ~ screditare. 
v. intr. pron. Perdere credito, stima. ~ screditarsi. 
discrédito, sm. Diminuzione o perdita del credito, della stima. ~ disistima. <> stima. 
discrepànte, agg. Differente, contrastante. ~ diverso. <> concorde. 
discrepànza, sf. 1 Differenza, divergenza. ~ divario. <> concordanza. 2 Diversità di idee, di opinioni ecc. ~ disaccordo. <> rispondenza. 
discrepàre, v. tr. Essere diverso. 
discretaménte, avv. 1 Abbastanza bene. ~ sufficientemente. <> scarsamente. 2 Con discrezione. <> indiscretamente. 
discretézza, sf. L'essere discreto; il senso della misura. <> indiscretezza. 
discretìvo, agg. Atto a discernere. 
discretìvo, agg. Atto a discernere. 
discrezionàle, agg. Detto di facoltà di fare quanto la legge non prescrive e non vieta, secondo l'arbitrio del magistrato. 
discrezionalità, sf. Facoltà di decidere e giudicare discrezionalmente. 
discrezióne, sf. 1 Facoltà di discernere, giudizio. ~ oculatezza. <> stoltezza. 2 Facoltà di scegliere, volontà. ~ arbitrio. 3 Capacità di tenere un segreto. 4 Senso della misura, moderazione, cautela, tatto. ~ riserbo. <> indiscrezione. 
discriminànte, agg. e sf. agg. Che discrimina. 
sf. Circostanza che toglie la responsabilità penale. 
In matematica funzione D razionale intera dei coefficienti di una equazione algebrica, che annullandosi costituisce condizione necessaria e sufficiente perché l'equazione abbia almeno una radice doppia. Nel caso dell'equazione di secondo grado, ax2 + bx + c = 0 si ha: D = b2-4ac; se D > 0 le radici sono reali e distinte; se D < 0 le radici sono coniugate e complesse. 
In ambito giuridico circostanza che annulla la responsabilità di un reato. 
discriminàre, v. tr. 1 Fare una differenza, distinguere. ~ differenziare. <> accomunare. 2 Fare discriminazioni di carattere razziale, sessuale, sociale o simili. ~ emarginare. <> accettare, accogliere. 3 Togliere la responsabilità penale. <> incolpare. 
discriminatòrio, agg. Di discriminazione; che attua una discriminazione. 
discriminatùra, sf. Scriminatura dei capelli. 
discriminazióne, sf. 1 Il discriminare, il fare differenza. ~ distinzione. discriminazione razziale. 2 Disparità di trattamento. questa discriminazione di retribuzione non mi sembra giustificata
discrìmine, sm. Distinzione, netta separazione. ~ divisione. 
discromatopsìa, sf. Nome generico che designa diversa disturbi nella percezione dei colori. 
<< indice >>