Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)

Pagine principali

(clicca sul titolo per altri link o qui per il menu completo)

libri on line

firma digitale e cns

Esperimenti con HTML5

Link

Logo Saela.eu

Logo Neapolis Rai
Old Blia.it su Neapolis (Rai)

Opensignature

Logo Blia.it

Novità del sito: Accadimenti italiani sui quotidiani dell'epoca

  

Novità del sito: Bitcoin, blockchain e ... Libra

disegnàre, v. tr. 1 Rappresentare per mezzo di segni e linee. ~ dipingere. 2 Descrivere con parole. ~ illustrare. 3 Abbozzare nella mente un lavoro prima di eseguirlo. ~ ideare. 
disegnatóre, sm. (f.-trìce) Chi disegna per professione. 
diségno, sm. 1 Rappresentazione di un oggetto mediante linee e segni; l'oggetto rappresentato. ~ schizzo. 2 Progetto, intenzione, idea. ~ piano. 3 Arte di disegnare, modo di disegnare. 4 Schema. ~ intreccio. 
Disegno della pittura italiana Opera di critica d'arte di C. Brandi (1980). 
Disegno della pittura italiana Opera di critica d'arte di C. Brandi (1980). 
disequazióne, sf. Relazione di diseguaglianza tra espressioni contenenti una o più incognite. La sua risoluzione consiste nell'individuare gli intervalli di valore per il quale la diseguaglianza è valida. 
disequilìbrio, sm. Squilibrio. <> equilibrio. 
diserbànte, agg. e sm. Di sostanza capace di diserbare un terreno e la sostanza stessa. 
diserbàre, v. tr. Eliminare le erbacce da un terreno. 
diserbo, sm. Eliminare le erbe infestanti che invadono un terreno. ~ scerbatura. 
diseredàre, v. tr. Privare della quota spettante dell'eredità. 
diseredàto, agg. e sm. Chi vive nella miseria; indigente. ~ povero. <> ricco. 
disertàre, v. v. tr. 1 Abbandonare. ~ lasciare. 2 Mancare. <> partecipare. 
v. intr. 1 Abbandonare l'esercito senza autorizzazione. ~ fuggire. 2 Abbandonare un partito. 3 Non partecipare, mancare a un congresso. ~ defezionare. 
disertóre, sm. (f.-trìce) Soldato che ha disertato. ~ fuggiasco. 
diserzióne, sf. 1 Reato del militare che diserta. ~ fuga, tradimento. 2 Abbandono di una causa, di un partito e simili. ~ defezione. 
disestesìa, sf. Modificazione patologica della sensibilità, sia in senso della riduzione che dell'esagerazione. 
disfaciménto, sm. 1 Il disfare, il disfarsi. 2 Decomposizione, corruzione. ~ putrefazione. 3 Dissoluzione, rovina. ~ sfacelo. <> integrità. 
disfagìa, sf. Difficoltà che il paziente prova nel deglutire. 
disfàre, v. v. tr. 1 Scomporre, smantellare. ~ smontare. <> comporre. disfare l'esercito nemico. 2 Demolire, devastare. ~ distruggere. <> costruire. 3 Liquefare, fondere. ~ sciogliere. <> coagulare, addensare. il calore disfa la panna montata. 4 Prostrare fisicamente. ~ affaticare, sfibrare. <> rafforzare. disfatto dalla febbre
v. intr. pron. 1 Ridursi in pezzi. ~ sgretolarsi. un'abitazione che si disfa a vista d'occhio. 2 Andare in putrefazione. ~ spappolarsi. 3 Sciogliersi. ~ liquefarsi. <> raggrumarsi, rapprendersi. 4 Liberarsi, gettare. ~ sbarazzarsi. <> conservare. doveva disfarsi di quei vecchi abiti
v. rifl. Decomporsi. ~ consumarsi. <> mantenersi. 
disfasìa, sf. Difficoltà della parola o alterazione del linguaggio causata da lesioni nervose centrali. 
<< indice >>