Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)

Pagine principali

(clicca sul titolo per altri link o qui per il menu completo)

libri on line

firma digitale e cns

Esperimenti con HTML5

Link

Logo Saela.eu

Logo Neapolis Rai
Old Blia.it su Neapolis (Rai)

Opensignature

NO Bitcoin

Innovatore.it

Sixthlane

Road Trip Italy

Sandro Leggio

Centro Ibleo di Atletica Leggera

Logo ASD Libertas Acate
ASD Libertas Acate

Logo Blia.it

Novità del sito: nuova versione dei giochi da scacchiera giocabili online Gomoku e Halatafl

  

Novità del sito: nuova versione dei giochi da scacchiera giocabili online Gomoku e Halatafl

disparizióne, sf. Sparizione. 
dispàrte, avv. Nella locuzione avverbiale in disparte, in luogo discosto o appartato. 
dispèndio, sm. 1 Spesa notevole. ~ spreco. 2 Consumo eccessivo. ~ sperpero, sciupio. <> conservazione, mantenimento. 
dispendióso, agg. Che porta dispendio. ~ costoso. <> economico. 
dispènsa, sf. 1 Il dispensare. ~ distribuzione, assegnazione. 2 Luogo in cui si conservano le riserve di viveri. ~ cambusa, cantina, credenza. 3 Ogni fascicolo di opere che si pubblicano con cadenza periodica. ~ puntata. il suo romanzo fu pubblicato a dispense. 4 Atto concesso da un'autorità che dà la facoltà di non osservare una prescrizione. ~ esenzione. aveva la dispensa che gli evitava di svolgere il servizio militare
dispensàbile, agg. Di cui si può fare a meno. 
dispensàre, v. v. tr. 1 Distribuire con una certa larghezza. ~ elargire. <> trattenere. 2 Esimere da un obbligo o levare un impedimento. ~ esentare. <> obbligare, costringere. 
v. rifl. Esimersi da fare qualcosa. 
dispensàrio, sm. Istituto ospedaliero dove si danno consulti e medicamenti gratuiti. 
dispensatìvo, agg. Relativo al dispensare. 
dispensatóre, agg. e sm. (f.-trìce) Che, chi dispensa. 
dispenser, sm. invar. 1 Supporto per presentare al pubblico prodotti in vendita consentendone il prelievo diretto. ~ espositore. 2 Confezione di un prodotto fatta in modo che se ne possa estrarre una quantità determinata. 
dispensière, sm. (f.-a) 1 Chi dispensa. 2 Chi cura e sorveglia la dispensa. 
dispepsìa, sf. Disturbo causato da una digestione irregolare. 
dispeptico, agg. e sm. agg. Relativo alla dispepsia. 
(pl. m.-ci) agg. e sm. Affetto da dispepsia. 
disperàre, v. v. tr. Non sperare più di conseguire qualche cosa. <> sperare. 
v. intr. Perdere del tutto la speranza. ~ essere pessimista. disperava ormai di riuscire a farcela
v. intr. pron. Abbandonarsi alla disperazione. ~ demoralizzarsi. <> confortarsi. in una situazione simile c'era solo da disperarsi
disperàta, sf. 1 Componimento poetico di origine popolare in cui l'amante disperato dà sfogo al proprio dolore. 2 Nel gioco delle carte, specie di tressette con due giocatori. 
disperataménte, avv. 1 Con disperazione. ~ sconsolatamente. 2 Con grande solerzia, accanitamente. ~ alacremente. 
disperàto, agg. e sm. agg. 1 Privo di speranza. ~ scoraggiato. <> confortato. era disperato per la perdita del lavoro. 2 Provocato da disperazione. ~ angosciato. quel gesto disperato, lo fece diventare un eroe. 3 Che non dà speranze. ~ irrimediabile. 
sm. 1 Chi è in preda alla disperazione. 2 Chi è senza quattrini. ~ spiantato. aveva come amicizie solo dei disperati come lui. 3 Persona impegnata senza sosta in qualche attività. 
disperazióne, sf. 1 Il non avere più speranze e lo stato d'animo che ne consegue. ~ sconforto. <> speranza, ottimismo. ogni suo atto era dettato dalla disperazione. 2 Cosa o persona che fa disperare, che causa molestie. i suoceri erano la sua disperazione
disperdènte, sm. Sostanza che si aggiunge a una dispersione per renderla stabile. 
<< indice >>