Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)

Pagine principali

(clicca sul titolo per altri link o qui per il menu completo)

libri on line

firma digitale e cns

Esperimenti con HTML5

Link

Logo Saela.eu

Logo Neapolis Rai
Old Blia.it su Neapolis (Rai)

Opensignature

NO Bitcoin

Innovatore.it

Sixthlane

Road Trip Italy

Sandro Leggio

Centro Ibleo di Atletica Leggera

Logo ASD Libertas Acate
ASD Libertas Acate

Logo Blia.it

Novità del sito: Geo Post Code, il codice per identificare gli indirizzi

  

Novità del sito: nuova versione dei giochi da scacchiera giocabili online Gomoku e Halatafl

dopammìna, sf. Denominazione della 3,4-diidrossifenetilammina; è presente negli organismi viventi ed è dotata di azione vasocostrittrice. 
doping, sm. invar. Uso o somministrazione di sostanze chimiche ad atleti o ad animali da competizione, per accrescerne le prestazioni e il rendimento agonistico. I farmaci utilizzati per il doping sono di varia natura e producono effetti diversi. I più comuni sono le anfetamine, che eliminano gli effetti della fatica, generando false sensazioni di benessere psichico e fisico. Insieme ai prodotti alcalinizzanti, ai vasodilatatori, ai cardiotonici e ai cardiocinetici impediscono al soggetto di rendersi conto del proprio stato di affaticamento, inducendolo a sforzi che possono risultare pericolosi o addirittura letali. Vengono anche usati farmaci che facilitano la perdita di peso (diuretici) o lo sviluppo muscolare (anabolizzanti). I pericoli connessi a queste sostanze sono legati allo scompenso fisiologico indotto dal loro uso continuo e prolungato nel tempo. Nelle gare sportive, negli ultimi anni, i controlli sono diventati più severi al fine di limitare l'uso di tali droghe. 
dópo, agg., avv., cong., prep. e sm. agg. invar. Successivo. ~ seguente. <> precedente. 
avv. 1 In seguito, più tardi. ~ poi. <> prima. ciņ che accadde dopo, costituisce un'altra storia. 2 Più avanti. ~ oltre. 
cong. 1 Indica posteriorità nel tempo. ~ successivamente. <> precedentemente. 2 Di là da, più avanti di. ~ oltre. 3 Dietro. <> innanzi. 
prep. 1 Poi (introduce una proposizione temporale implicita con il verbo all'infinito o al participio passato). 2 Successivamente a. dopo il pranzo. 3 Oltre, dietro. dopo il semaforo. 4 
sm. invar. Ciò che accadrà più avanti. 
Dopo la caduta Dramma di A. Miller (1964). 
Dopo la Russia Opera di poesia di M. I. Cvetaeva (1925). 
Dopo l'intervallo Romanzo di M. Walser (1960). 
dopobàrba, sm. invar. Cosmetico per la pelle da usare dopo la rasatura. 
dopobórsa, sm. invar. Periodo di tempo immediatamente successivo alla chiusura delle riunioni ufficiali della borsa. 
dopocéna, sm. invar. Il tempo che intercorre tra la fine della cena e l'inizio del sonno notturno. 
dopoché, o dópo che, cong. 1 Successivamente al momento in cui, da quando. dopo che avrai ricevuto l'assenso, potrai procedere con il lavoro. 2 Una volta che. 
dopodiché, o dópo di che, avv. Dopo la qual cosa; e poi. 
dopodomàni, o dópo domàni, avv. e sm. invar. avv. Tra due giorni. 
sm. Il giorno dopo domani. 
dopoguèrra, sm. invar. Periodo di tempo immediatamente successivo a una guerra. 
dopolavóro, sm. invar. Ente che organizza le attività ricreative e culturali dei lavoratori nel tempo libero. 
dopolistìno, sm. Lo stesso che dopoborsa. 
dopoprànzo, sm. invar. Primo pomeriggio. ~ meriggio, vespro. <> mattina, mattinata. 
doposcì, sm. Capo di vestiario o tipo di calzatura portato dagli sciatori durante il riposo. 
doposcuòla, sm. Istituzione che un tempo era dedicata all'assistenza degli scolari dopo le ore di lezione regolari. 
doposóle, agg. e sm. invar. Di cosmetico per idratare e rinfrescare la pelle dopo l'esposizione ai raggi solari. 
dopotùtto, o dópo tùtto, avv. Alla fin fine, in conclusione. ~ insomma. 
<< indice >>