Home page
elènco, sm. (pl.-chi) Catalogo di più cose registrate con ordine. ~ lista. 
elènio, sm. Genere di piante erbacee coltivate a scopo ornamentale. Sono diffuse nell'America centrosettentrionale. Appartengono alla famiglia delle Composite. 
Èleno Personaggio omerico, indovino troiano, figlio di Priamo e fratello gemello di Cassandra. Divenne schiavo di Neottolemo alla caduta di Troia, ma alla morte di questi ebbe una parte dell'Epiro e sposò Andromaca. 
elèo, agg. e sm. agg. e sm. Abitante o nativo dell'Elide. 
sm. Dialetto del greco antico noto per i reperti ritrovati negli scavi di Olimpia. Il tratto più significativo è il rotacismo. 
Eleocarpàcee Famiglia di piante tropicali presente con circa 125 specie. 
eleolìte, sf. Varietà di nefelina con aspetto resinoso e di colore verde. 
Eleonòra d'Èste (Ferrara 1537-1581) Sorella di Alfonso II, duca di Ferrara. Ospitò e protesse il Tasso; alcuni ipotizzano anche un amore non corrisposto tra la principessa e il poeta, che sarebbe stato la causa della sua follia. 
Eleòtridi Famiglia di Pesci Perciformi tipici dei mari caldi. Vi appartengono specie che usano depositarsi sul fondo immobili. 
elètta, sf. 1 Gruppo scelto. 2 Scelta. 
elettivaménte, avv. In modo elettivo. 
elettività, sf. Proprietà di alcune sostanze di fissarsi su determinati elementi cellulari. 
elettìvo, agg. 1 Che si sceglie per libero atto di volontà. 2 Nominato per via di elezione. 
elètto, agg. e sm. agg. 1 Scelto. ~ pregiato. <> scartato. 2 Preferito. ~ privilegiato. <> emarginato. 
sm. 1 Chi è stato scelto a qualche ufficio. 2 Al plurale sono coloro che Dio ha scelto da destinare alla gloria del paradiso. 
elettoràle, agg. Che si riferisce a elezione. 
elettoralìsmo, sm. Il finalizzare le scelte politiche soprattutto al conseguimento di risultati elettorali vantaggiosi. 
elettoralìstico, agg. (pl. m.-ci) Relativo all'elettoralismo. 
elettoràto, sm. 1 Il complesso degli aventi diritto a voto. 2 Il diritto di eleggere o di essere eletto. 
elettóre, sm. (f.-trìce) Chi ha diritto di voto alle elezioni. 
Elèttra Personaggio mitologico, figlia di Agamennone e Clitennestra. Non poté impedire l'assassinio del padre a opera della madre e del suo amante Egisto, ma in seguito aiutò Oreste a uccidere entrambi. 
Elettra 
Tragedia di Sofocle (ca. 425 a. C.). È una delle 7 tragedie di Sofocle conservate (delle oltre 100 attribuitegli). L'opera è concentrata sul desiderio di Elettra di eliminare il male morale impersonato da sua madre Clitennestra e dal di lei amante Egisto, che hanno assunto il potere ad Argo dopo l'uccisione del re Agamennone. Elettra realizza il suo scopo con il ritorno lungamente atteso del fratello Oreste. Il tono di vittoria della scena finale ha turbato numerosi critici. Esso resta tuttavia perfettamente coerente con la severità, l'intransigenza e la purezza del panorama morale di Sofocle. 
Elettra 
Tragedia di Euripide (ca. 413 a. C.). È una delle 19 tragedie di Euripide conservate (delle circa 90 attribuitegli). L'opera, che narra gli stessi avvenimenti della tragedia omonima di Sofocle, disegna un ritratto più realistico dei protagonisti. L'arrivo inatteso del fratello Oreste fa passare Elettra da un'iniziale rassegnazione al desiderio di vendetta. Oreste uccide Egisto senza tentennamenti, ma è assalito dall'orrore al momento di colpire la madre. In Euripide, gli eroi impassibili di Sofocle si sono tramutati in uomini comuni che nell'agire sono continuamente costretti a fare i conti con la loro coscienza. 
Elettra 
Dramma di H. von Hofmannsthal (1903). 
Elettra 
Opera di poesia di G. D'Annunzio contenuta in Laudi del cielo, del mare, della terra e degli eroi (1903). 
Elettra 
Opera in un atto di R. Strauss, libretto di H. von Hofmannsthal (Dresda, 1909). 
Elettra 
Film drammatico, greco (1961) 
Regia Michael Cacoyannis. Interpreti: Irene Papas, Yannis Fertis, Aleka Catseli. Titolo originale: Elektra 
Elettra o la caduta delle maschere Dramma di M. Yourcenar (1954).