Home page
esàrca, sm. (pl.-chi) Dignitario dell'impero bizantino e della chiesa greca. 
esarcàto, sm. 1 Dignità e ufficio dell'esarca. 2 Territorio sottoposto al dominio di Bisanzio in Italia. 
esarchìa, sf. 1 Governo formato da sei persone o da sei gruppi politici. 2 In religione, esarcato. 
esàrco, agg. (pl. m.-chi) Relativo a un protoxilema che si forma in senso centripeto. 
esasperaménto, sm. L'esasperare. ~ esasperazione. 
esasperànte, agg. Che irrita e innervosisce. 
esasperàre, v. v. tr. 1 Rendere più aspro e gravoso. ~ inasprire. <> lenire, sedare. 2 Provocare l'indignazione e il risentimento di qualcuno. ~ irritare. <> calmare, distendere. il popolo era esasperato dalle continue costrizioni che la guerra imponeva
v. intr. pron. o v. rifl. 1 Diventare più forte o più acuto. ~ inasprirsi. 2 Perdere la calma. ~ risentirsi. č una persona che si esaspera facilmente
esasperàto, agg. 1 Particolarmente intenso, spinto all'eccesso. ~ esagerato. 2 Oltremodo irritato. ~ risentito. 
esasperatóre, agg. e sm. (f.-trìce) Che, chi esaspera. 
esasperazióne, sf. 1 Aggravamento. ~ inasprimento. 2 Profondo risentimento. ~ indignazione. la sua esasperazione aveva raggiunto livelli indicibili. 3 Punto più elevato, di massima intensità. avrebbe insistito fino all'esasperazione, pur di ottenere quell'impiego. 
esàstico, agg. e sm. (pl. m.-ci) agg. 1 Composto di sei versi. 2 Si dice di alcune spighe provviste di sei granelli. 
sm. Epigramma di sei versi. 
esàstilo, agg. Si dice di edificio che presenta sei colonne sulla fronte. 
èsathlon, sm. invar. Gara dell'atletica leggera maschile composta da sei prove con una classifica a punteggio calcolata in base alla tabella di comparazione. 
esattaménte, avv. 1 Con precisione, con esattezza. ~ puntualmente. 2 Per l'appunto. ~ certamente. 
esattézza, sf. 1 L'essere esatto. 2 Accuratezza. ~ diligenza. 3 Puntualità. 
esàtto, agg. e avv. agg. 1 Che fa le cose con estrema accuratezza. ~ rigoroso. le scienze esatte. 2 Puntuale. ~ preciso. ti mostrerņ il punto esatto dell'impatto. 3 Che è stato riscosso. 4 Corretto, privo di sbagli. ~ impeccabile. <> inesatto. il calcolo della traiettoria non era esatto. 5 Che funziona perfettamente. questo orologio č sempre esatto
avv. Con esattezza e precisione. 
esattóre, agg. e sm. (f.-trìce) agg. e sm. Che, chi esige o pretende qualcosa dagli altri. 
sm. 1 Chi assume in appalto la riscossione di determinati tributi. 2 Impiegato dell'esattoria. 
esattorìa, sf. Ufficio dell'esattore e la sua sede. 
esattoriàle, agg., sm. e sf. agg. Che si riferisce all'esattoria o all'esattore. 
sm. e sf. Chi è addetto ai servizi di esattoria. 
Esaù Personaggio biblico, figlio di Isacco e Rebecca e gemello di Giacobbe. Soprannominato Edon (il Rosso) era considerato l'antenato degli edomiti. Scambiò con il fratello la primogenitura per un piatto di lenticchie.