Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)

Pagine principali

(clicca sul titolo per altri link o qui per il menu completo)

libri on line

firma digitale e cns

Esperimenti con HTML5

Link

Logo Saela.eu

Logo Neapolis Rai
Old Blia.it su Neapolis (Rai)

Opensignature

Logo Blia.it

Novità del sito: Generatore di password casuali

  

Novità del sito: Bitcoin, blockchain e ... Libra

 

Fasiànidi Famiglia di Uccelli Galliformi che vivono nelle zone temperate e tropicali, comprendente, tra l'altro, galli, fagiani e pavoni. 
Fasmoidèi Ordine di Insetti Pterigoti terrestri caratterizzati da un corpo sottile di forma allungata. 
Fasòlo, Lorènzo (Pavia 1463-1518) Pittore. Di formazione lombarda, nel 1494 si trasferì a Genova. Del periodo genovese rimane soltanto La Famiglia della Madonna (1513), esposta al Louvre di Parigi. Suo prezioso collaboratore fu il figlio Bernardino. Tra le opere, la Madonna (1518) e la NativitÓ (1521). 
fasòmetro, sm. Strumento per misurare le differenze di fase in circuiti a corrente alternata. 
Fàssa, val di Valle del Trentino, nel complesso delle Dolomiti, solcata dal torrente Avisio. È circondata dai massicci del Catinaccio, del Sasso Lungo e dalla Marmolada. Risorse principali sono il turismo, estivo e invernale; ogni inverno vi si disputa la marcialonga. Centri principali sono Canazei, Vigo di Fassa e Moena. 
Fassbinder, Rainer Werner (Bad Wörishofen 1946-Monaco di Baviera 1982) Drammaturgo e regista tedesco. Realizzò i primi cortometraggi nel 1965. Nel 1967 fondò un collettivo di attori che poi interpretarono i suoi film. Tra le opere La libertÓ di Brema (1971), Le lacrime amare di Petra von Kant (1971), che sollevò polemiche per le realistiche immagini di relazioni omosessuali, La paura mangia l'anima (1973), storia d'amore di un immigrato, Il matrimonio di Maria Braun (1978) e Lili Marleen (1982). Fassbinder realizzò anche gli adattamenti per la televisione di alcuni romanzi, tra cui Berlin Alexanderplatz di A. Döblin (1980). 
fast food, loc. sost. m. invar. Pasto rapido consumato in locali attrezzati appositamente per servirli e gli stessi locali. 
fastèllo, sm. (pl. m.-i, o fastèlla, f.) Fascio non troppo voluminoso di legna o altri oggetti non grossi. 
fàsti, sm. pl. Ricordi di avvenimenti grandiosi. 
Fasti Opera di poesia di P. Ovidio Nasone (dopo il 3). 
fastìdio, sm. 1 Sensazione di disagio, di molestia. ~ disturbo. <> piacere. 2 Noia. ~ tedio. <> interesse. 3 Cosa che dà molestia, che provoca disturbo, seccatura. ~ grana. 4 Nausea. 
fastidiosaménte, avv. In modo fastidioso. 
fastidióso, agg. 1 Che dà fastidio. ~ seccante, molesto. <> gradevole, gradito. 2 Che si infastidisce facilmente, molesto. ~ importuno. <> divertente. 3 Insofferente. ~ irritabile. <> paziente. 
fastigiàto, agg. 1 In architettura, relativo a una costruzione che termina con un fastigio. 2 In botanica, relativo alla chioma di una pianta di aspetto simile a un cono stretto e allungato o a una piramide. 
fastìgio, sm. 1 Parte superiore di un edificio. ~ frontone. 2 Grado massimo. ~ culmine. 
fàsto, agg. e sm. agg. 1 Del giorno in cui, presso gli antichi romani, era lecito trattare gli affari. 2 Propizio. ~ fausto. <> nefasto. 
sm. Sfarzo, ostentazione di ricchezza. ~ lusso. <> semplicità. 
fastosaménte, avv. In modo fastoso. 
fastosità, sf. Di festoso. ~ sontuosità. <> modestia. 
fastóso, agg. Realizzato con fasto, sontuoso. ~ sfarzoso. <> misero. 
fasùllo, agg. 1 Non autentico, falso. ~ contraffatto. <> autentico. 2 Che non corrisponde alle caratteristiche vantate. ~ inconsistente. 3 Di persona incapace. ~ incompetente. <> capace. 4 Scadente. <> pregevole. 
<< indice >>