Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)

Pagine principali

(clicca sul titolo per altri link o qui per il menu completo)

libri on line

firma digitale e cns

Esperimenti con HTML5

Link

Logo Saela.eu

Logo Neapolis Rai
Old Blia.it su Neapolis (Rai)

Opensignature

Logo Blia.it

Novità del sito: Accadimenti italiani sui quotidiani dell'epoca

  

Novità del sito: Bitcoin, blockchain e ... Libra

 

fibrillìna, sf. Glicoproteina costituente del collagene che si trova in molti organi e tessuti. Fu scoperta nel 1986. 
fibrìna, sf. Sostanza preposta alla coagulazione del sangue quando esso fuoriesce per ferita dai vasi sanguigni. È a composizione proteica, di natura filamentosa e insolubile: è formata dalla trombina a spese del fibrinogeno del plasma sanguigno. 
fibrinògeno, sm. Globulina prodotta dal fegato e presente nel plasma sanguigno. Viene trasformata in fibrina dalla trombina. 
fibrinolìsi, sf. Distruzione, da parte di enzimi proteolitici che disgregano la fibrina, del coagulo sanguigno. 
fibrinóso, agg. 1 Simile alla fibrina. 2 Relativo alla fibrina. 
fibroblàsto, o fibrocìto, sm. Cellula caratteristica del tessuto connettivo che deriva dalla differenziazione delle cellule mesenchimatiche. 
fibroceménto, sm. Cemento con fibre di amianto usato come isolante termico. ~ eternit. 
fibrocìstico, agg. Termine medico riferito ad affezioni del tessuto connettivale fibroso a componente cistica. 
Malattia fibrocistica del pancreas 
Malattia costituita da alterazioni delle ghiandole mucosecernenti del pancreas, del polmone, del fegato, del sistema biliare, dell'intestino e delle ghiandole salivari. 
Mastopatia fibrocistica 
Gruppo di affezioni mammarie costituito da fibrosi della mammella, malattia cistica, adenosi sclerosante e iperplasia epiteliale. 
fibroìna, sf. Sostanza proteica costituente della seta dei bozzoli degli Insetti sericigeni. 
fibròma, sm. Neoplasia benigna del tessuto connettivale che si origina frequentemente nello stomaco, nell'intestino e nell'utero. Altrettanto comuni sono i fibromi ossei e quelli cutanei, che presentano una lenta crescita e possono essere completamente asportati con la terapia chirurgica. Per quanto riguarda la forma uterina, è più esatta la definizione di fibromioma. 
fibromiòma, sm. Neoformazione benigna che ha origine dal tessuto muscolare liscio dell'utero. 
fibrosarcòma, sm. Fibroma maligno. 
fibroscòpio, sm. Endoscopio flessibile per serve per esplorare quelle cavità dell'organismo che non sono raggiungibili mediante gli endoscopi rigidi. 
fibròsi, sf. Iperplasia di tessuto connettivile fibroso. 
Fibrosi midollare 
Alterazione del midollo osseo accompagnata talvolta da insufficienza midollare globale. 
fibrosità, sf. Qualità di ciò che è fibroso. 
fibrosìte, sf. Sindrome costituita da dolori e irrigidimento del collo, delle scapole e delle braccia. 
fibróso, agg. 1 Formato da fibre. 2 Filamentoso. ~ stopposo. 3 Legnoso. 
fibrovascolàre, agg. Relativo a tessuti che sono costituiti per la maggior parte da connettivo fibroso e vasi sanguigni. 
fìbula, sf. 1 Perone. 2 Fibbia. ~ fermaglio. 
FIC Sigla di Federazione Italiana di Canottaggio. 
<< indice >>