Home page
follàre, v. tr. 1 Sottoporre il panno all'operazione della follatura. 2 Pigiare l'uva. 3 Fare pressione, incalzare. ~ insistere. 
follatóre, sm. 1 Operaio addetto alla follatura. 2 Bastone munito di pioli che serve per la follatura delle vinacce. 
follatrìce, sf. Macchina per follare. 
follatùra, sf. Operazione che consiste nel pressare i panni per ottenerne la feltratura. 
fòlle, agg., sm. e sf. 1 Dissennato, pazzo. ~ matto. <> oculato. buttarsi con il paracadute un gesto folle. 2 Inconsulto. ~ sconsiderato. <> ragionato, ragionevole. 3 Senza limiti. ~ smisurato. 4 Di un congegno che gira a vuoto, senza produrre lavoro utile. il motore dell'auto era in folle
folleggiàre, v. intr. 1 Fare cose da pazzo. ~ vaneggiare. 2 Divertirsi. ~ scatenarsi. <> annoiarsi. 
folleménte, avv. 1 In modo folle. ~ dissennatamente. 2 Sfrenatamente. ~ appassionatamente. 
follétto, sm. 1 Spiritello bizzarro e volante prodotto dalla fantasia popolare. ~ diavoletto, elfo, gnomo. 2 Ragazzo molto vivace. 
follìa, sf. 1 Pazzia. ~ demenza. <> sanità, normalità. 2 Atto da pazzo o da temerario. ~ assurdità. <> buonsenso. 
Follia d'Orlando, La Ballo in tre quadri, musica di G. Petrassi (Milano, 1947). 
follicolàre, agg. Dei follicoli. 
follicolìte, sf. Infiammazione del follicolo pilifero. 
follìcolo, sm. Formazione nella quale è ospitata un'altra struttura o organo. 
Follicolo linfatico. 
Struttura fondamentale di tutti gli organi linfatici, costituita da tessuto connettivo e singole cellule (linfociti e istiociti). 
Follicolo ovarico. 
Corpo sferico che contiene una cellula uovo ed è collocato nella sezione corticale dell'ovaio. Alla nascita, ogni individuo di sesso femminile è provvisto di più di 400.000 follicoli ovarici, dei quali solo 400 giungono a maturazione nel corso della sua vita feconda. 
Follicolo pilifero. 
Piega della cute che contiene la radice del pelo. Al suo interno si trova lo sbocco della ghiandola sebacea e la terminazione del muscolo erettore del pelo stesso. 
Follìna Comune in provincia di Treviso (3.431 ab., CAP 31051, TEL. 0438). 
Fòllo Comune in provincia di La Spezia (5.071 ab., CAP 19020, TEL. 0187). 
follóne, sm. Macchina a cilindri usata per la follatura dei tessuti. 
Follònica Cittadina del comune di Grosseto (22.000 ab., CAP 58022, TEL. 0566), si trova sulla costa tirrenica, nel mezzo del golfo che porta il suo nome. Fonte di ricchezza è l'industria, in particolare quella chimica, metallurgica e cartaria; la fonte più importante rimane sempre il turismo balneare. 
Folon, Jean-Michel (Bruxelles 1934-) Disegnatore belga. Tra le opere Il monumento (1967, Parigi, Collezione privata) e come scultore Il messaggero (1997, parco di Bruxelles). 
foltèzza, sf. L'essere folto. 
fólto, agg. e sm. agg. 1 Fitto. ~ abbondante. <> rado. 2 Numeroso. ~ grande. <> esiguo. aveva preparato una folta bibliografia per le ricerche. 3 Denso. ~ spesso. <> diradato, rarefatto. la tua prova d'esame era folta di errori
sm. La parte più folta di qualcosa.