Home page
alumbrados Membri di una setta cristiana sorta in Spagna tra il XVI e il XVII sec. Furono sciolti dall'autorità ecclesiastica. 
alunìte, sf. Solfato basico d'alluminio naturale. ~ allumite. 
alunnàtico, o alunnaticum, sm. Tassa imposta su benefici ecclesiastici a favore del seminario. 
Alunni del sole, Gli Racconto di G. Marotta (1952). 
alùnno, sm. Scolaro. ~ allievo. <> maestro. 
alunògeno, sm. Solfato d'alluminio idrato. 
alurgìte, sf. Varietà di mica muscovitica con presenza anche di manganese. 
Alvarez, Luis (San Francisco 1911-Berkeley 1988) Fisico statunitense. Fu insignito del premio Nobel per la fisica nel 1968 per i suoi fondamentali contributi al perfezionamento dei rivelatori di particelle elementari. 
Alvàro, Corràdo (San Luca, Reggio Calabria 1895-Roma 1956) Scrittore e giornalista di grande sensibilità lirica e acutezza psicologica. Combatté nella prima guerra mondiale; da quell'amara esperienza nacquero le Poesie grigioverdi (1917). Collaborò al Mondo di G. Amendola e tra il 1930 e il 1935 viaggiò all'estero come inviato speciale di grandi quotidiani. Nel 1946-1947 diresse il quotidiano Risorgimento e fece le sue prime esperienze narrative con i suggestivi racconti L'amata alla finestra (1929) ispirati alla sua terra d'origine e ai suoi antichi miti. Nell'opera successiva Gente in Aspromonte (1930) si rivela una maggiore originalità di temi e di linguaggio. Nelle sue opere l'ispirazione regionale e l'attaccamento alla terra natale si arricchiscono dei problemi che nascono dal contrasto tra antiche abitudini contadine e nuove esigenze della vita moderna. Oltre alle opere già citate, sono da ricordare L'uomo forte (1938), Incontri d'amore (1940), L'et breve (1946), Mastrangelina (1960) e Tutto accaduto (1961). 
alveàre, sm. 1 Nido naturale delle api o cassetta per il loro allevamento. ~ arnia. 2 Grande caseggiato popolare molto affollato. 
àlveo, sm. Solco naturale o artificiale in cui scorre un corso d'acqua. ~ letto. 
alveolàre, agg. 1 Relativo all'alveolo. 2 Si dice di suono articolato avvicinando e appoggiando la lingua all'arcata degli alveoli degli incisivi superiori. 
Cancro alveolare del polmone 
Neoplasia consistente nella proliferazione di elementi cilindrici che provocano insufficienza respiratoria. 
alveolàto, agg. Dotato di alveoli. 
alveolatùra, sf. Procedimento al quale è sottoposta l'argentatura di alcuni tipi di bronzine d'acciaio o di bronzo. 
alveolìna, sf. Genere di Protozoi tipici dei mari tropicali con guscio solcato da strie longitudinali. 
alveolìsi, sf. Distruzione fisiologica o patologica del tessuto alveolare dei denti. 
alveolìte, sf. 1 Lesione infiammatoria degli alveoli polmonari. 2 In odontoiatria è sinonimo di periodontite. 
alvèolo, sm. Piccola cavità. 
Gli alveoli dentari sono fori, scavati sul bordo alveolare del mascellare superiore e di quello inferiore (mandibola), nei quali sono infisse le radici dei denti. Gli alveoli polmonari sono piccole cavità in cui sfociano le estreme diramazioni dell'alberatura bronchiale intrapolmonare. Attraverso la loro parete (membrana alveolare) avvengono gli scambi gassosi tra l'aria, che penetra all'interno attraverso le vie respiratorie, e il sangue. 
Alver, Betti (Jogeva 1906-) Poetessa. Nata in Estonia, iniziò la propria carriera nel 1927 con il romanzo L'amante del vento. Dedicatasi quindi alla poesia, in particolare a quella epica e lirica, fece parte del gruppo Arbujad. Tra le opere, il poema Lo specchio rotto (1962) e le raccolte Polvere e fuoco (1936), L'ora delle stelle (1966) e Fiocchi di vita (1971). 
Alvèrnia Regione della Francia centrale (Auvergne) compresa nel Massiccio Centrale. Zona prospera e attiva, il suo fertile terreno produce cereali, vite e frutta; diffuso è l'allevamento bovino; si praticano attività estrattive (carbone, uranio). Importanti centri sono Clermont-Ferrand, Riom, Thiers e Aurillac.