Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)

Pagine principali

(clicca sul titolo per altri link o qui per il menu completo)

libri on line

firma digitale e cns

Esperimenti con HTML5

Link

Logo Saela.eu

Logo Neapolis Rai
Old Blia.it su Neapolis (Rai)

Opensignature

Logo Blia.it

Novità del sito: Generatore di password casuali

  

Novità del sito: Primi esperimenti con la Carta d'Identità Elettronica (CIE)

 

francobóllo, agg. e sm. agg. Di dimensioni molto ridotte. 
sm. Rettangolo di carta filigranata, gommato, con un lato adesivo e con l'altro disegnato e con l'indicazione del valore. È usato come tassa di affrancatura di un oggetto postale. ~ bollo, affrancatura. 
franco-cantàbrico, agg. Relativo al particolare aspetto delle rappresentazioni di arte paleolitica presenti nelle grotte naturali della Francia meridionale e del versante mediterraneo della penisola iberica. 
francòfilo, agg. e sm. Che, chi mostra una particolare simpatia nei confronti di tutto ciò che è francese. 
francòfobo, agg. e sm. Che, chi ha una particolare avversione nei confronti di tutto ciò che è francese. 
francòfono, agg. e sm. agg. 1 Di chi parla francese. 2 Di territorio su cui si parla il francese. 
sm. 1 Chi parla francese. 2 Territorio su cui si parla il francese. 
Francofónte Comune in provincia di Siracusa (14.815 ab., CAP 96015, TEL. 095). Centro agricolo (coltivazione di agrumi) sui monti Iblei. Vi si trova un castello di origine medievale. Gli abitanti sono detti Francofontesi
Francofòrte sul Mèno Città dell'Assia (630.000 ab.), sulle due rive del fiume Reno (Germania), è un grande centro commerciale e industriale, con i principali istituti finanziari del paese. Famose sono le industrie farmaceutiche, tessili e chimiche. Dopo essere stata residenza di Carlo Magno, nel IX sec. divenne capitale dell'impero franco d'oriente. Dal 1152 ospitò l'incoronazione di moltissimi imperatori e re germanici. È la città natale di Goethe e sede di un'importantissima università, istituti scientifici, culturali e musei. Tra i monumenti, il duomo, di epoca gotica e il palazzo comunale del 1400. 
Dieta di Francoforte 
Assemblea dei rappresentanti dei trentotto stati che l'8 luglio 1815 costituì la Confederazione germanica. 
Parlamento di Francoforte 
Parlamento, convocato nel 1848 e 1849, in seguito ai vittoriosi moti liberali, che elaborò una costituzione che, mai entrata in vigore, fu molto incisiva sulle successive carte costituzionali tedesche. Venne sciolto militarmente nel 1849 per il ritiro di molti delegati, in seguito al rifiuto di Federico Guglielmo di Prussia alla corona della Piccola Germania. 
Scuola di Francoforte 
Gruppo di studiosi, filosofi, storici, psicologi, riuniti attorno all'Istituto per la ricerca sociale, che svilupparono una teoria critica della società, fornendo nel contempo una visione di un'umanità futura, libera e disalienata. I maggiori esponenti furono Marcuse, Fromm, Benjamin, Adorno e Horkheimer; durante il nazismo, furono tutti costretti a emigrare, in America, Francia e Inghilterra, dove molti decisero di rimanere. Alcuni fecero ritorno in patria ed elaborarono un pensiero critico e negativo dell'esistente, attraverso il quale tentarono di smascherarne le contraddizioni (intolleranza razziale, autoritarismo, interazione di massa), tramite un modello che servisse da spinta per un cambiamento sociale. Da Freud la scuola riprese gli strumenti per un'analisi della personalità e i concetti di piacere e libido. 
Francofòrte sull'Oder Città (84.000 ab.) della Germania, sulla riva del fiume Oder. Capoluogo del distretto omonimo. 
Francoforte 
Distretto (707.000 ab.) della Germania, al confine con la Polonia. Capoluogo la città omonima. 
François, Alexandre (Firenze 1796-1857) Archeologo italiano. Attivo nell'Italia centrale, ebbe il merito di riportare alla luce numerose tombe e localizzare alcune importanti località appartenenti all'antica civiltà etrusca. Tra il materiale archeologico ritrovato, famosissimo il cratere attribuito a Crizia (ca. 570 a. C.) che porta il suo nome ed è conservato nel museo archeologico di Firenze. 
François, Louise von (Herzberg, Sassonia 1817-Weissenberg, Sassonia 1893) Scrittrice tedesca. Talento narrativo germogliato tra le difficoltà economiche e presto riconosciuto dai contemporanei scrittori Gustav Freytag e Conrad Ferdinand Meyer. Tra le opere, Die letzte Reckenbürgerin (L'ultima signora di Reckenburg, 1871), Frau Erdmuthens Zwillingssöhne (I gemelli della signora Erdmuthens, 1873) rivelano l'ispirazione dell'ideale cristiano dell'amore per il prossimo meno fortunato. 
francolìno, sm. Uccello galliforme (Francolinus francolinus) della famiglia dei Fasianidi. Simile alla pernice, caratteristico della fauna alpina, è ormai estinto in Italia. 
Francolino di monte 
Uccello galliforme (Tetrastes bonasia) della famiglia dei Tetraonidi, rarissimo, con piumaggio bianco rossiccio. Caratteristico delle Alpi è preda ambita per i cacciatori. 
Francolìse Comune in provincia di Caserta (5.018 ab., CAP 81040, TEL. 0823). 
francóne, agg. e sm. agg. 1 Dei franchi, della Franconia. 2 Dei dialetti della Franconia. 
sm. Il gruppo dei dialetti franconi. 
Francònia Regione storica della Germania, compresa tra il corso del Reno, del Necker e il Fulda; dal 1837 è stata divisa in Alta e Bassa Franconia. Patria dei franchi (Francia orientale), divenne dominio del regno (720). Nel 939 Ottone I divise la regione nei due ducati (occidentale e orientale). Il ducato scomparve ufficialmente nel 1196 e il titolo ducale venne affidato ai vescovi di Würzburg, che lo tennero fino al 1803. Nel 1500 l'imperatore Massimiliano I trasformò la regione in un dipartimento imperiale. I centri principali sono Norimberga, Bamberga, Würzburg, Aschaffenburg. 
francoprovenzàle, agg. e sm. Del gruppo di dialetti aventi caratteri intermedi tra il francese e il provenzale. 
francovèneto, o frànco-vèneto, agg. e sm. Della lingua composta da francese e dialetti padani usata nel Veneto nei secoli XIII e XIV. 
francovèneto, o frànco-vèneto, agg. e sm. Della lingua composta da francese e dialetti padani usata nel Veneto nei secoli XIII e XIV. 
frangènte, sm. 1 Ondata impetuosa. ~ ondata. 2 Tutto ciò su cui si frangono le onde; bassofondo, molo. ~ secca. 3 Caso difficile. ~ pericolo. 4 Momento particolare. ~ circostanza. 
fràngere, v. v. tr. 1 Spezzare, frantumare. ~ rompere. 2 Di olive e simili, tritarle sotto la macina. ~ macinare. 
v. intr. pron. Rompersi, spezzarsi. ~ infrangersi. 
frangétta, sf. Capelli corti che vengono lasciati cadere come una frangia sulla fronte. 
<< indice >>