Home page
ambigènere, agg. Detto di sostantivo che può essere sia maschile sia femminile. 
ambiguaménte, avv. In modo ambiguo. 
ambigu-comique, loc. sost. m. invar. Tipo di spettacolo che conteneva drammi, commedie, satire, danze e canti, in voga nel teatro francese del XVIII sec. 
ambiguità, sf. L'essere ambiguo. ~ equivocità. <> chiarezza. 
ambìguo, agg. 1 Che non ha un unico significato. ~ ambivalente. 2 Che dà luogo a dubbi e sospetti. ~ equivoco. <> cristallino. 
ambilìano, agg. Relativo al matrimonio in cui il marito abbandona il proprio gruppo familiare per entrare in quello della moglie. 
àmbio, sm. Andatura dei quadrupedi quando muovono contemporaneamente gli arti dello stesso lato. 
ambìre, v. tr. e intr. Desiderare ardentemente. ~ agognare. <> esecrare. 
ambìto, agg. Desiderato. 
Ómbito, sm. 
Ambiente circoscritto in cui si svolge un fatto. ~ sfera. 
ambivalènte, agg. Che presenta duplicità di aspetti, valori, significati. ~ ambiguo. <> univoco. 
ambivalènza, sf. 1 Avere due valori o due significati nello stesso tempo. 2 In psicologia è la facoltà di percepire due sentimenti opposti nella stessa circostanza. 
Ambìvere Comune in provincia di Bergamo (2.052 ab., CAP 24030, TEL. 035). 
ambiversióne, sf. In psicologia è la presenza contemporanea di estroversione e introversione in uno stesso individuo. 
ambizióne, sf. 1 Volontà di ottenere qualcosa che si desidera ardentemente. ~ brama. 2 Viva aspirazione ad affermarsi, a eccellere. ~ smania. 
ambizióso, agg. e sm. 1 Che, chi ha ambizione o agisce per ambizione. ~ vanitoso. <> modesto. 2 Folle, avventato, temerario. ~ utopistico. <> fattibile. 
Amblàr Comune in provincia di Trento (219 ab., CAP 38010, TEL. 0463). 
Ambleto, L' Dramma di G. Testori (1972). 
Amblìceri Sottordine di Insetti mallofagi dalle antenne clavate. 
ambligonìte, sf. Fluorofosfato di litio e alluminio. ~ hebronite. 
ambliopìa, sf. Alterazione della vista con diminuzione dell'acutezza visiva.