Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)

Pagine principali

(clicca sul titolo per altri link o qui per il menu completo)

libri on line

firma digitale e cns

Esperimenti con HTML5

Link

Logo Saela.eu

Logo Neapolis Rai
Old Blia.it su Neapolis (Rai)

Opensignature

NO Bitcoin

Innovatore.it

Sixthlane

Road Trip Italy

Sandro Leggio

Centro Ibleo di Atletica Leggera

Logo ASD Libertas Acate
ASD Libertas Acate

Logo Blia.it

Novità del sito: nuova versione dei giochi da scacchiera giocabili online Gomoku e Halatafl

  

Novità del sito: Geo Post Code, il codice per identificare gli indirizzi

gonfiàre, v. v. tr. 1 Dilatare con fiato. ~ ingrossare. <> svuotare. non riusciva neanche a gonfiare il pallone, per la stanchezza. 2 Aumentare il volume. ~ ingrandire. <> ridurre. 3 Far apparire qualcosa più importante di quello che è. ~ esagerare. aveva gonfiato quel fatto, per trarne vantaggio personale
v. rifl. 1 Diventare gonfio aumentando di volume. 2 Montarsi la testa. ~ insuperbire. <> abbattersi. si gonfiava tutte le volte che gli facevano i complimenti
gonfiàto, agg. 1 Ingrossato. 2 Allargato. 3 Esaltato. 
gonfiatùra, sf. 1 Atto, effetto del gonfiare. ~ enfiatura. <> riduzione. 2 Esagerazione. ~ eccesso. <> smontatura. 3 Adulazione. 
gonfìdio, sm. Fungo (noto anche come chiodello, Gomphidius glutinosus) della famiglia delle Gonfidiacee e della classe dei Basidiomiceti. Commestibile dopo aver tolto l'involucro vischioso. 
gonfiézza, sf. 1 Condizione o stato di ciò che è gonfio. ~ gonfiore. 2 Ampollosità, enfasi. ~ ridondanza. <> sobrietà. 
gónfio, agg. 1 Gonfiato. ~ turgido. <> floscio. 2 Pieno. 3 Ridondante. ~ pomposo. <> semplice. 4 Borioso. ~ spocchioso. <> modesto. 
gonfióne, sm. 1 Vanitoso ed esibizionista. ~ borioso. 2 Persona grassa, flaccida. 
gonfióre, sm. 1 Tumefazione. ~ turgore. 2 Malattia di alcuni formaggi a pasta dura dovuta a una fermentazione anomala. 
gòng, sm. invar. Strumento a percussione originario dell'Asia orientale. 
Gongga Shan Monte (7.590 m) della Cina, nella catena dei monti Tahsueh. 
Gongola Fiume (530 km) della Nigeria. Nasce dall'Altopiano di Jos e confluisce nel fiume Benue. 
gongolànte, agg. Esultante, raggiante. ~ radioso. <> avvilito. 
gongolàre, v. intr. Manifestare visibilmente un sentimento intimo di contentezza. ~ gioire. <> rattristarsi. 
Góngora y Argote, Luis de (Cordova 1561-1627) Poeta spagnolo, maggior rappresentante del barocco spagnolo. 
Ebbe un vastissimo seguito in Spagna nel XVII sec., diede il nome a una scuola letteraria (il gongorismo) caratterizzata dall'uso di parole colte e neologismi, dall'applicazione di figure retoriche, da allusioni mitologiche e da metafore insolite. 
Il suo capolavoro è la raccolta poetica Solitudini (1613); altre opere, Favola di Polifemo e Galatea (1612), Panegirico al duca di Lerma (1616). 
gongorìsmo, sm. Stile letterario prezioso e barocco, tipico del poeta spagnolo L. de Argote y Gongòra. 
Gòni Comune in provincia di Cagliari (591 ab., CAP 09040, TEL. 070). 
Gòni Comune in provincia di Cagliari (591 ab., CAP 09040, TEL. 070). 
gonìdio, sm. Alga verde o verde-azzurra che vive nel tallo dei licheni in simbiosi con il fungo dalle cui ife è costituita la trama del tallo. 
goniògrafo, sm. Strumento destinato a tracciare direttamente gli angoli. 
goniometrìa, sf. Misurazione degli angoli. 
<< indice >>