Home page
ipercolesterolemìa, sf. Crescita della concentrazione ematica di colesterolo. 
ipercomplèsso, agg. Riferito ai numeri che generalizzano i numeri complessi prendendo come base del loro sistema più di due unità come nel caso dei quaternioni. 
ipercorrettìsmo, sm. 1 Forma caratterizzata da ipercorrezione. 2 Tendenza spontanea all'ipercorrezione. 
ipercorrètto, agg. Caratterizzato da ipercorrezione. 
ipercorrezióne, sf. Correzione erronea di una forma o di una pronuncia esatta, ma ritenuta scorretta per analogia con altre forme realmente scorrette. 
ipercrìtica, sf. Critica eccessivamente rigorosa. 
ipercriticìsmo, sm. Tendenza a formulare critiche eccessivamente rigorose. 
ipercrìtico, agg. e sm. (pl. m.-ci) Che, chi è portato all'ipercriticismo. ~ esigente. <> benevolo. 
iperdinamìa, sf. Aumento dell'attività muscolare. 
iperdosàggio, sm. Presenza in un organismo di una quantità esagerata di un farmaco. 
iperdulìa, sf. Nella religione cattolica, culto particolare dovuto alla Madonna, superiore a quello attribuito ai santi. 
iperemèsi, sf. Vomito di frequenza e quantità notevoli. 
Iperemesi gravidica 
Gestosi frequente detta anche vomito incoercibile della gravidanza. 
iperemìa, sf. Congestione. 
iperemotività, sf. Eccesso di emotività. 
iperestesìa, sf. Esagerata sensibilità a stimolazioni normali. 
iperfocàle, agg. Di distanza oltre alla quale sono a fuoco tutti i soggetti fino all'infinito. 
iperfollicolinìsmo, sm. Sintomatologia causata da un'eccessiva secrezione di follicolina o da una sua inopportuna somministrazione. 
iperfosforemìa, sf. Aumento di fosforo nel sangue che si presenta nelle insufficienze renali croniche. 
iperframménto, sm. Nucleo di un atomo in cui un iperone ha rimpiazzato il nucleone. 
iperfrequènza, sf. Regione dello spettro delle frequenze hertziane superiore ai 3000 MHz. Corrisponde a onde decimetriche e centimetriche con cui vengono alimentate le antenne direzionali.