Home page
lagóne, sm. Termine usato nella zona dei soffioni boraciferi della Toscana per indicare dei piccoli bacini di forma circolare, contenenti acque piovane o di condensazione, in corrispondenza delle quali si hanno evaporazioni di vapore acqueo unito a carbonio e ammoniaca. 
Lagonégro Comune della provincia di Potenza (6.245 ab., CAP 85042, TEL. 0973), situato a 666 m di altezza, nell'alto bacino del fiume Noce. Centro di villeggiatura estivo. La parte antica del centro abitato è arroccata su una rupe dove si trovano i resti del castello e di altre fortificazioni; di rilievo la chiesa di San Nicola del X sec. Nota fin dalla preistoria, ebbe grande importanza nel medioevo, fu feudo dei Carafa, si liberò nel 1552 dai feudatari. Durante il periodo napoleonico fu teatro di combattimenti. 
Lagopésole Centro della Basilicata, frazione di Avigliano, in provincia di Potenza, situato a 830 m d'altezza, noto per il castello, splendido esempio di architettura svevo-pugliese (1242-1250). 
Lagorài Catena montuosa delle Alpi Dolomitiche. Vetta più elevata la cima di Cece (2.772 m). 
Lagòrio, Gìna (Bra, Cuneo 1930-) Scrittrice e saggista. Legata alla terra d'origine e alle sue influenze culturali, tra le quali lo scrittore B. Fenoglio, è autrice di saggi letterari sullo stesso Fenoglio e sui poeti Camillo Sbarbaro (1888-1967) e su Angelo Barile (1888-1967). La sua narrativa è caratterizzata da un linguaggio a un tempo realistico e lirico. Tra le opere, Approssimato per difetto (1971), La spiaggia del lupo (1977), Tosca dei gatti (1983), Golfo del Paradiso (1987), Tra le mura stellate (1991), Il silenzio (1993) e Il bastardo (1996). 
Lagos Città della Nigeria (1.243.000 ab.), situata sulla laguna alla foce del fiume Ogun e collegata al golfo di Guinea dal canale Mac Gregor. Il centro storico sorge sull'isola omonima collegata da ponti al continente. Centro commerciale e porto di grande importanza (il più grande di tutta la costa occidentale dell'Africa), comunica per via ferroviaria con l'interno; esporta legno, manufatti di cotone, olio di palma e possiede industrie alimentari, chimiche, tessili, delle automobili, delle attrezzature elettroniche, meccaniche e calzaturiere. È sede arcivescovile cattolica e di un'università. La città, chiamata Eko dagli indigeni, fu successivamente chiamata Lagos dai navigatori portoghesi nel XV sec. Punto di partenza della tratta degli schiavi fino alla metà del XIX sec., venne occupata dagli inglesi nel 1861 che vi stabilirono la loro sovranità. Divenne capitale coloniale della Nigeria nel 1914. Nel 1960 la conquista dell'indipendenza, favorì un notevole sviluppo economico. Dal 1991 la sede del governo fu trasferita nella città di Abuja (all'interno del Paese). 
Lagos 
Stato (5.686.000 ab.) della Nigeria, capoluogo Ikeja. 
Lagosànto Comune in provincia di Ferrara (4.387 ab., CAP 44023, TEL. 0533). 
Lagrange, Joseph Louis de (Torino 1736-Parigi 1813) Matematico italiano di origine francese. Si dedicò a studi e ricerche di fondamentale importanza nel campo della matematica riguardanti il calcolo delle variazioni, la teoria delle funzioni analitiche e il procedimento di calcolo delle derivate. Nella sua opera Meccanica analitica (1788) propone una trattazione della meccanica su basi analitiche. Elaborò la teoria delle perturbazioni e condusse importanti studi sul problema dei tre corpi. 
Lagrange, Joseph Louis de (Torino 1736-Parigi 1813) Matematico italiano di origine francese. Si dedicò a studi e ricerche di fondamentale importanza nel campo della matematica riguardanti il calcolo delle variazioni, la teoria delle funzioni analitiche e il procedimento di calcolo delle derivate. Nella sua opera Meccanica analitica (1788) propone una trattazione della meccanica su basi analitiche. Elaborò la teoria delle perturbazioni e condusse importanti studi sul problema dei tre corpi. 
lagùna, sf. Specchio d'acqua litoraneo comunicante con il mare. 
Laguna Provincia (973.000 ab.) delle Filippine, sull'isola di Luzon. Capoluogo Santa Cruz. 
lagunàre, agg. e sm. agg. Relativo alla laguna. 
sm. Nell'esercito italiano militare indica una speciale unità tattica della fanteria che opera su mezzi anfibi. 
Lagùndo (in ted. Algund) Comune in provincia di Bolzano (3.841 ab., CAP 39022, TEL. 0473). 
Lahn Fiume (245 km) della Germania. Nasce dal Rothaar e confluisce nel Reno. 
Lahore Città del Pakistan (2.953.000 ab.) capoluogo del Punjab. Sorge sulla sinistra del fiume Ravi, in prossimità del confine con l'Unione Indiana. Dal XII sec. fu capitale dell'impero musulmano dell'India e conobbe tra il XVI e XVII sec. il suo periodo di maggior fulgore. Subì la dominazione britannica dal 1849. Testimonianza dell'antichità è data dai numerosi monumenti tra i quali le moschee, il Lahore Fort e il padiglione di marmo. Ha industrie alimentari, vetrarie, tessili, conciarie, meccaniche, siderurgiche, chimiche, del legno e del tabacco ed è fiorente l'artigianato orafo, della seta, del cotone. Attivo il commercio di cereali e cotone. 
lai, sm. Termine riferito a due generi di componimento poetico in voga in Francia nel medioevo. Il lai narrativo, di origine bretone, indicava un poemetto in ottosillabi rimati di argomento amoroso o fantastico ed ebbe come massima esponente Maria di Francia. Il lai lirico indicava una composizione poetica su tema cortese, dalla complessa struttura metrica e musicata. 
Laiàtico Comune in provincia di Pisa (1.475 ab., CAP 56030, TEL. 0587). 
laicàle, agg. Proprio di un laico. 
laicaménte, avv. In modo laico. 
laicàto, sm. 1 Ordine dei laici. 2 Insieme dei laici.