Home page
lampeggiatóre, sm. 1 Indicatore di direzione. ~ freccia. 2 Dispositivo di illuminazione artificiale mediante emissioni luminose di brevissima durata. ~ lampo. 
lampeggìo, sm. 1 Lampeggiamento. 2 Lampo. ~ balenio. 
Lampi sul Messico Film drammatico, americano (1933). Regia di Sergej Mikhailovic Eisenstein. Interpreti: attori non professionisti. Titolo originale: Thunder over Mexico 
lampionàio, sm. 1 Chi era addetto all'accensione e allo spegnimento dei lampioni. 2 Chi fabbricava o vendeva lampioni. 
lampioncìno, sm. Piccolo involucro di carta colorata e pieghettata a forma sferica, contenente un lumino o una candela. 
lampióne, sm. Fanale. ~ lanterna. 
Lampióne Isola calcarea del mar Mediterraneo, nel gruppo delle Pelagie. 
lampìride, sf. Genere di Insetti Coleotteri della famiglia dei Lampiridi che comprende la lampiride nottiluca, o Lampyris noctiluca, le cui larve sono predatrici soprattutto di Molluschi Gasteropodi e che presentano individui femminili lunghi un paio di centimetri e privi di elitre e di ali e individui maschili lunghi una decima di millimetri e muniti sia di ali che di elitre. 
lampìsta, sm. (pl.-i) Incaricato della manutenzione delle lampade in stazioni, officine ecc. 
làmpo, sm. 1 Fenomeno luminoso che accompagna la scarica elettrica nei temporali; baleno, saetta. ~ fulmine. 2 Improvviso bagliore di breve durata; bagliore. ~ luccichio. 3 Cosa di brevissima durata. ~ attimo. in un lampo, in brevissimo tempo. 4 Persona o animale molto veloce nel muoversi e nell'agire. 5 Intuizione improvvisa nella mente; trovata. ~ ispirazione. senza quel lampo di genio, saremmo ancora ad attendere un risultato impossibile
lampóne, sm. Nome comune di Rubus idaeus, pianta arbustiva appartenente alla famiglia delle Rosacee diffusa nei boschi delle colline e delle montagne dell'Europa centrosettentrionale. Ha fusto dotato di piccoli aculei e foglie imparipennate. Dà fiori bianchi e frutti che assumono il nome comune della pianta e che consistono in drupe rosse e dolci, impiegate per il consumo diretto o per la produzione di conserve. 
Lamporécchio Comune in provincia di Pistoia (6.512 ab., CAP 51035, TEL. 0573). 
Lampòro Comune in provincia di Vercelli (500 ab., CAP 13040, TEL. 0161). 
lamprèda, sf. Denominazione riservata ad animali acquatici appartenenti ai Ciclostomi Petromizonti. Comprende la lampreda marina, Petromyzon marinus, che ha corpo anguilliforme lungo circa 1 m, grigio nero, provvisto di due pinne dorsali e che si riproduce dopo aver risalito i fiumi al secondo anno di età, la Lampetra planeri, lampreda comune di acqua dolce, presente nei ruscelli, la Lampetra fluviatilis, più piccola e presente nei fiumi. 
Lampridifórmi Ordine di Pesci Actinopterigi di vario aspetto, viventi nelle acque marine profonde, muniti di pinne molli, le ventrali attaccate a livello delle pettorali. 
Lampugnàni, Giovànni Andrèa (?-1476) Nobile milanese. Animato da ideali repubblicani, ordì insieme a Carlo Visconti e Girolamo Olgiati la congiura contro Galeazzo Maria Sforza, che uccisero il 26 dicembre 1476 nella chiesa di Santo Stefano a Milano. Catturato da un servo del duca, fu ucciso a sua volta e trascinato per le strade dalla folla inferocita. 
län, sm. invar. Divisione amministrativa principale della Svezia. 
LAN In informatica è la sigla di Local Area Network (rete locale). Si tratta di una rete costituita da computer collegati tra loro (comprese le interconnessioni e le periferiche condivise) all'interno di un ambito fisico delimitato (ad es. una stanza o un edificio, o anche più edifici vicini tra di loro) che non superi la distanza di qualche chilometro.
Làna (in ted. Lana a/d Etsch) Comune in provincia di Bolzano (8.631 ab., CAP 39011, TEL. 0473). 
làna, sf. 1 Pelo della pecora o di altri animali. ~ lanugine. 2 Fibra tessile ricavata dal pelo delle pecore o di altri animali (capra, cammello, alpaca). 3 Filato ottenuto con tale fibra. 4 Denominazione generica utilizzata per fibre vegetali o artificiali (lana vegetale). 5 Prodotto di materiali diversi con caratteristiche particolari.