Home page
madóre, sm. Umidità del corpo, inizio di sudorazione. 
madornàle, agg. Molto grande, spropositato. ~ macroscopico. <> insignificante. 
madornalità, sf. Enormità. 
Madras Città (3.300.000 ab) indiana, capitale dello stato federale Tamil Nadu e porto commerciale nel golfo del Bengala, a partire dal quale esporta cotone, arachidi, pelli, cuoio, tabacco e magnesio. Principale centro commerciale dell'India meridionale è sede di industrie tessili (cotone, seta), alimentari (zucchero, olio), conciarie, metallurgiche, meccaniche, chimiche e della gomma. È anche nodo ferroviario con linee dirette per Bombay, Calcutta e Colombo; sede di un aeroporto, dell'università di Madras, di numerosi istituti di ricerca, di un osservatorio meteorologico e del museo cittadino che contiene rilievi buddhisti. Di interesse la chiesa anglicana di Santa Maria (XVII sec.) e la cattedrale cattolica di San Thomé che racchiude, secondo la tradizione, la tomba dell'apostolo San Tommaso. Fondata nel XVII sec., fu scalo della Compagnia delle Indie. Più volte occupata dai francesi e riconquistata dagli inglesi, dal 1767 al 1769 venne occupata dal ragià di Mysore. Successivamente rimase possedimento britannico fino all'indipendenza dell'India. 
madràs, sm. invar. Tessuto di cotone, leggero e trasparente, a righe o quadri di colori vivaci, di origine indiana, usato per abbigliamento o arredamento. 
madrasa, sf. Nei paesi islamici scuola superiore per l'insegnamento delle scienze teologico-giuridiche. 
màdre, agg. e sf. agg. Che ha figli. 
sf. 1 Genitrice di figli con funzione educativa. ~ mamma. diventerÓ una madre tenera e affettuosa. 2 Appellativo riservato alle suore che rivestono particolari cariche in convento. ~ monaca, religiosa. la madre superiora. 3 Causa. ~ origine, sorgente. <> effetto. la madre del sapere Ŕ la curiositÓ
Madre Coraggio e i suoi figli Dramma di B. Brecht (1939). Sullo sfondo della guerra dei trent'anni, la protagonista, che è una combinazione di madre e mercante, intende approfittare della guerra per realizzare guadagni, ma ne esce schiacciata, una delle innumerevoli vittime del conflitto armato. Al seguito degli eserciti con il suo spaccio ambulante, è accompagnata da una figlia muta e da due figli. Il primo figlio si arruola ed è ferito gravemente; Madre Coraggio non riesce a salvargli la vita. Il secondo figlio viene giustiziato per saccheggio. La figlia viene uccisa mentre tenta di salvare un villaggio. Madre Coraggio, rimasta sola, spinge il suo carretto e continua a seguire gli eserciti. Lavoro teatrale con parti in musica, è l'opera più popolare di Brecht. Madre Coraggio è divenuta la metafora delle vittime della guerra. 
Madre de Dios Dipartimento (65.000 ab.) del Per˙, al confine con il Brasile e la Bolivia. Capoluogo Puerto Maldonado. 
Madre notte Romanzo di K. Vonnegut (1968). 
Madre Occidental, Sierra Sistema montuoso del Messico occidentale. Vetta più elevata il Cerro Mohinora (3.992 m). 
Madre Oriental, Sierra Sistema montuoso del Messico, che si estende al margine orientale della Serranía del Burro. Vetta più elevata il Cerro Pe˝a Nevada (3.664 m). 
Madre, La Romanzo di M. Gorkij (1906). Protagonista del romanzo è Pelageja Nìlovna, contadina precocemente invecchiata da una vita di fatiche. Dopo la morte del marito, quando la sua casa diventa un luogo di riunioni politiche, il desiderio di avvicinarsi al figlio e ai suoi amici, che lavorano per la causa del rinnovamento sociale che ella ritiene giusta, la libera da ogni timore. Quando il figlio viene imprigionato insieme ai suoi amici, Pelageja diventa la madre di tutti, continuando la lotta fino al sacrificio supremo. L'opera risente della posizione ideologica dell'autore. 
madrefórma, sf. Calco in gesso dal quale si ricavano gli stampi di lavoro del vasellame. 
madreggiàre, v. intr. Somigliare alla madre, comportarsi da madre. 
madrelìngua, o màdre lìngua, sf. La lingua che si è appresa per prima, generalmente quella della propria patria. 
madrepàtria, sf. 1 La patria di origine. 2 La città fondatrice di colonie. 
madrepèrla, sf. Sostanza che ricopre la parete interna della conchiglia di alcuni Lamellibranchi, usata per fabbricare vari oggetti. spilla di madreperla
madreperlàceo, agg. Fatto di madreperla, o somigliante a madreperla. ~ opalescente. 
madreperlàto, agg. Smalto da unghie, o altro cosmetico, con riflessi iridescenti.