Home page
Màggi, Càrlo Marìa (Milano 1630-1699) Commediografo milanese. Tra le opere Il barone di Birbanza (1696) e I consigli di Meneghino (1697). 
Màggimaggiaiòlo, agg. Relativo al mese di maggio. 
Maggie ragazza di strada Romanzo di S. Crane (1893). 
màggio, sm. Quinto mese dell'anno nel calendario gregoriano, di 31 giorni. 
Maggio Opera di poesia di K. H. M´cha (1836). 
Màggio, Beniamìno (Napoli 1907-1990) Attore di avanspettacolo e di sceneggiata, in ruoli tra il lunare e lo stordito. 
Màggio, Dànte (Napoli 1908-Roma 1992) Attore di sceneggiata, spesso spalla di Beniamino. 
Màggio, Liliàna (1911-) Attrice comica napoletana, sorella di Dante. Lavorò soprattutto insieme al fratello. 
Màggio, Pupèlla (Napoli 1910-) Giustina Maria detta Pupella. Attrice comica napoletana. Lavorò spesso con E. De Filippo, con eccezionali accenti patetici (Sabato, domenica e lunedė, 1959). Altre recitazioni: L'Arialda (1960), La Madre (1979), O'Voto (1980). 
Màggio, Rosalìa (Napoli 1911-1995) Attrice comica napoletana. Lavorò soprattutto come soubrette nel varietà. 
maggiocióndolo, sm. Nome volgare del Laburnum anagyroides, un albero alto fino a 6 m che in maggio fiorisce in grappoli penduli di fiori gialli. 
maggiolàta, sf. Composizione poetica e musicale che veniva rappresentata durante le feste del mese di maggio soprattutto nel '500. Poteva essere di stile monodico o polifonico e a volte aveva la forma di serenata. 
maggiolìno, sm. 1 Insetto. 2 Mobile neoclassico decorato con intarsi finissimi. 
Maggiolino tutto matto, Un Film di fantasia, americano (1969). Regia di Robert Stevenson. Interpreti: Dean Jones, Michael Lee, David Tomlinson. Titolo originale: The Love Bug 
Maggiór consìglio Organo costituzionale della repubblica di Venezia che aveva poteri sovrani e funzioni legislative. Istituito nel 1172, assorbì tutti gli altri consigli monori. Dal 1297 l'ammissione al consiglio passò da elettiva a ereditaria (Serrata del Maggior Consiglio). 
Maggióra Comune in provincia di Novara (1.579 ab., CAP 28014, TEL. 0322). 
maggioràna, sf. Nome volgare dell'Origanum maiorana, una pianta labiata erbacea perenne, asiatica e africana, con foglie aromatiche, simile all'origano. 
maggiorànte, sm. Un numero è un maggiornate di (o per) un insieme S di numeri se è maggiore o uguale a tutti gli elementi di S. 
maggiorànza, sf. 1 La maggior parte di cose o persone. ~ maggiorità. <> minoranza, minorità. la maggioranza delle persone la pensa proprio come te. 2 In un organo collegiale, l'insieme dei voti necessari per l'approvazione di una deliberazione. la maggioranza non fu raggiunta per uno spicciolo di voti, cosė la legge fu accantonata